Ecco i primi test sull’autonomia della batteria del Note 9, elevata ma non da record

Una delle principali caratteristiche del Galaxy Note 9 è la batteria da ben 4000 mAh che dovrebbe consentire ai suoi utenti di arrivare tranquillamente fino a sera.

Per ora, stranamente visto che lo fa sempre per tutti i suoi smartphone, Samsung non ha ancora pubblicizzato le stime ufficiali, ma per avere un’idea sulla sua autonomia di seguito vi mostriamo i risultati dei noti test condotti dal portale Gsmarena (qui la procedura utilizzata).

Nella prova di chiamata il Note 9 ha raggiunto ben 28 ore e 13 minuti, quasi 6 ore in più rispetto al Note 8 e quasi 3 ore in più rispetto al Galaxy S9 Plus.
Rispetto ai due ultimi precedenti top di gamma Samsung anche la navigazione web (12 ore e 36 minuti) e la riproduzione video (16 ore e 45 minuti) risultano superiori.

Il punteggio complessivo ottenuto dal Note 9 è di 97 ore, 8 ore in più del Note 8 (batteria 3300 mAh) e 11 ore in più del Galaxy S9+ (batteria 3500 mAh).

Ma nelle prove di Gsmarena non si tratta affatto del punteggio più alto raggiunto da un Galaxy.
Il Galaxy S7 Edge con i suoi 3600 mAh era infatti arrivato a 98 ore, il Galaxy S6 Active (batteria 3500 mAh) a 109 ore, il Galaxy S8 Active (batteria 4000 mAh) a 111 ore e il Galaxy A7 2017 (batteria 3600 mAh) a 115 ore.

Anche se nessuno lo ha fatto notare, è opportuno sottolineare che tutti i test emersi fino ad oggi sul Galaxy Note 9 sono stati condotti su un firmware ancora non definitivo, pertanto con l’arrivo dei primi aggiornamenti non escludiamo importanti miglioramenti nell’ottimizzazione.