Lo sviluppo del design del Note 8 è durato ben 24 mesi ed ecco perché Samsung non ha previsto una colorazione bianca

Avreste mai immaginato che lo sviluppo del design di uno smartphone potesse richiedere fino a 24 mesi di lavoro?

Noi no, ma è questo il tempo che il team dei designer Samsung alla fine ha impiegato per terminare la progettazione del Note 8 come raccontato in un’intervista rilasciata al sito singaporiano Hardwarezone.

 Jiyoung Lee, Product Designer, and Sae-Hee Lee, CMF (Color, Material and Finish) Designer

Un processo molto lungo che ha coinvolto anche sei istituti di design esterni alla società koreana e che ha portato a creare dozzine di prototipi e revisioni differenti.

Molte volte infatti i designer sono stati costretti ad abbandonare le loro idee iniziali e scendere a compromessi con il team degli ingegneri, come ad esempio quando è stato deciso di non allineare perfettamente tutte le varie porte e fori del lato inferiore.

O ad esempio quando si è deciso di collocare il sensore delle impronte accanto alla doppia fotocamera e il led del flash.

Per ragione di spazi interni i vari componenti hardware del Note 8 non potevano essere collocati diversamente e questo ha quindi limitato fortemente la libertà dei designer.

Come poi molti avranno notato con i suoi ultimi modelli Galaxy Samsung non offre più la colorazione bianca, tanto di moda fino a qualche anno fa.
Il motivo principale è che il bianco non è stato ritenuto un colore adatto per risaltare il design di uno smartphone costruito in metallo e vetro, quindi si è preferito ricorrere a colori alternativi studiati appositamente.

Sorpresi da alcune di queste rivelazioni?

 

fonte intervista designer Samsung by hardwarezone.com.sg