Altro che telefono ricondizionato: il Note 7 FE arriverà in commercio con Bixby e un prezzo scontato di forse solo il 15%

A più di due mesi di distanza dall’annuncio da parte di Samsung, i Note 7 ricondizionati potrebbero presto fare il loro debutto ufficiale sui mercati.

Secondo alcune fonti interne la società koreana avrebbe scelto come data definitiva di avvio della commercializzazione venerdì 7 luglio, aumentando anche il numero di unità destinate alla vendita da 150.000 a ben 450.000 (ricordiamo che i Note 7 originali ritirati dovrebbero ammontare a circa 4,3 milioni di unità).

Il nome del nuovo Note 7 dovrebbe essere Note 7 LE e dal punto di vista hardware distinguersi dalla versione originale soltanto per la presenza della lettera R (refurbished?) sul retro della scocca e una batteria un po’ più piccola (da 3500 a 3200 mAh)

Ma guai a considerarlo come un semplice telefono ricondizionato.
Lato software nel Note 7 LE ci sarà infatti Android 7 (con di conseguenza anche una versione Touchwiz più recente) e, secondo la stessa fonte, addirittura la nuova intelligenza artificiale dei Galaxy S8 Bixby.

Inoltre il prezzo finale dei Note 7 LE non dovrebbe essere neppure così tanto basso come sostenuto dai primi rumor.
Samsung infatti lo dovrebbe proporre nei mercati asiatici (gli unici dove è previsto) ad una cifra compresa tra i 740.000 e 760.000 won (650-670 dollari), quindi solo il 15% in meno rispetto al prezzo di listino del Note 7 originale (circa 875 dollari in Corea del Sud).

 

fonte etnews.com, via androidauthority.com