Samsung beccata a pubblicizzare i Galaxy con un iPhone, ma nel mondo Android capita spesso usare prodotti Apple anziché quelli che si elogiano

Nonostante i tanti investimenti, le campagne di marketing non vanno sempre come sperato.

Proprio come accaduto ultimamente a Samsung con una serie di messaggi pubblicitari lanciati attraverso il social network Twitter, riguardanti il Galaxy Note 9 ma pubblicati sia dalla divisione nigeriana che quella araba con un iPhone.

Vicenda molto simile a quella che si è verificata qualche settimana fa ad un’importante testimonial russa del colosso dell’elettronica, Ksenia Sobchak, beccata ad usare un iPhone X in diretta.

In questi casi il risultato è una campagna che si ritorce contro, soprattutto per una società abituata a diffondere spot dove prende in giro i diretti concorrenti (come in quello in cui sono stati regalati dei Galaxy S9 ai cittadini del villaggio olandese Apple o ai più famosi spot della serie Ingenius).

Vicende del genere in realtà nel mondo Android capitano più spesso di quanto si possa pensare, tanto che ad oggi a cascarci sono ormai stati quasi tutti i produttori.

Senza poi contare i tanti blogger del web o gli influencers di Youtube abituati a lodare (o meglio pubblicizzare) sempre l’ultimo top di gamma che gli si presenti a tiro, ma che poi nella vita reale non sono altro che dei fan sfegatati dei prodotti Apple (e noi ne conosciamo parecchi…).