Qual è la migliore parte modem per il Samsung Galaxy?

 

In questo articolo cercheremo di chiarire alcuni aspetti riguardande la parte modem (baseband) a livello software.
Questo importante componente è fondamentale per poter gestire la chiamate vocali e la trasmissione dati del nostro telefono oltre a influire anche sul GPS (la gestione WiFi è più legata al kernel).

Come saprete i firmware della Samsung sono personalizzati per singolo paese e anche operatore, questo proprio a causa della parte radio che deve adattarsi al meglio alla rete mobile esistente e alle sue differenti tecnologie come 3G, GPRS, HSDPA ecc…
 

Risulta quindi evidente che è impossibile determinare a priori quale sia il miglior modem da installare sul proprio Galaxy.

Le variabili sono davvero tante e a parità di hardware possono coinvolgere la zona geografica, eventuali ostacoli presenti intorno a noi, distanza BTS, operatore telefonico e tanto altro ancora. 
I risultati possono così cambiare da situazione a situazione, anche usando la stessa versione baseband.

Avere un buona parte modem però non influisce solo sulla qualità della ricezione ma anche sui consumi di batteria.

Fortunatamente sui Galaxy, grazie ad odin, è possibile installare un nuovo modem separatamente senza reinstallare tutto il firmware.

E allora cosa si può fare per migliorare?

L'unica soluzione se non si è soddisfatti dell'attuale ricezione è quella di provare diversi tipi di modem e vedere qual è il più indicato per la nostra situazione.

Noi possiamo suggerirvi di partire proprio da quello presente dai firmware brandizzati per il vostro operatore telefonico, possibilmente italiani.
Difficile rimanere delusi visto che sono ottimizzati proprio per la rete nazionale di una specifica compagnia.

Raccomandiamo inoltre di evitare di giudicare la bontà del segnale esclusivamente tramite l' apposita icona delle tacchette sulla barra di stato, visto che è sempre molto approssimativa.

Meglio affidarsi a prove sul campo fatte in prima persona (e non per sentito dire) per testare l'effettiva qualità della chiamata, o stabilità e velocità della connessione dati.
 

Concludiamo l'articolo fornendovi alcuni link utili per verificare la copertura di una determinata zona col vostro operatore.
Attenzione però, si tratta di dati da prendere in maniera indicativa e che molto spesso non coincidono con la realtà.

 

Tim:      copertura nazionale tim
Vodafone: copertura nazionale vodafone
Wind:     copertura nazionale wind
Tre:      copertura nazionale tre

OpenSignalMap: progetto indipendente opensignalmap