Guida ripristino IMEI e cartella EFS

 

In questo articolo concluderemo il discorso sulla cartella EFS spiegando come poter effettuarne il ripristino (qui la procedura di backup).

Molte delle guide presenti sul web trattano solo il ripristino totale, una procedura estrema che non sempre è necessaria.

A seconda del livello di gravità della situazione è infatti possibile eseguire procedimenti diversi.

 

Prerequisiti

  • Non seguire questa guida se prima non si è letto l’articolo Tutto sulla cartella EFS del Galaxy.
  • Non seguire le procedure di ripristino della cartella EFS se prima non si è certi che il problema dipenda proprio dalla cartella EFS.
  • Necessari i permessi di root.

 

Livello gravità basso –  Procedura ripristino automatica

Procedura da seguire nei casi in cui si verifica:

  • perdita o corruzione IMEI
  • mancanza file nv_data.bin
  • presenza file .nv_data.bak
  1. Tramite un file manager con supporto ai permessi di root (es. Solid Explorer o Root Explorer) entrare nella cartella /EFS.
  2. Eliminare manulamente il file nv_data.bin.md5.
  3. Riavviare il telefono e verificare che ora siano presenti nuovamente il file nv_data.bin e nv_data.bin.md5.
  4. Questa procedura effettua il ripristino del backup creato in automatico dal telefono (.nv_data.bak.md5 e .nv_data.bak).
    Se non dovesse funzionare, passare alla procedura successiva.

 

Livello di gravità medio – Ripristino parziale

Procedura da seguire nei casi in cui:

  • la procedura precedente si è dimostrata inadeguata
  • mancanza dei file nv_data.bin e .nv_data.bak
  1. Estrarre i file nv_data.bin e nv_data.bin.md5 dall’archivio del backup della cartella efs.
  2. Tramite un file manager con supporto ai permessi di root (es. Solid Explorer o Root Explorer), copiare i due file nella cartella /EFS.
  3. Riavviare il telefono.
  4. Verificare tramite il file manager usato prima che i permessi del file /efs/nv_data.bin siano impostati in maniera completa per il solo utente proprietario (rwx——).
    Di seguito un esempio della situazione corretta (a sinistra root explorer, a destra solid explorer). Se non è il vostro caso cambiarli manualmente.

 

Livello gravità alto – Ripristino totale

Procedura da seguire nei casi in cui:

  • le procedure precedenti si sono dimostrate inadeguate
  • l’intero contenuto della cartella /efs è andato perso (assicurarsi che sia realmente così)
  1. Per sicurezza effettuare un backup dei propri dati.
  2. Copiare l’archivio di backup all’interno della memoria interna del telefono (/sdcard).
  3. Installare dal Google Play Android Terminal Emulator ed avviarlo.
    Digitare il comando su.
  4. Comparirà la richiesta che consente all’applicazione di ottenere i diritti di root (se non è mai stato fatto).
  5. Rispettando tutti gli spazi e le maiuscole, digitare il seguente comando:
    busybox tar zxvf /sdcard/eventuale-percorso-del-backup/nome-archivio-backup.tar.gz -C /
  6. Riavviare il telefono.
    Verificare che il contenuto della cartella efs sia ora presente e che tutti i problemi siano spariti.

Le procedure qui presentate sono state testate più volte in prima persona, simulando una ad una le varie situazioni.