Google migliorerà i risultati delle ricerche sul Play Store punendo i furbi

A chi di voi non è mai capitato in una ricerca sul Play Store di trovare nelle prime schermate app poco o per nulla attinenti al tema di interesse?

Probabilmente a molti ed è forse per questo che Google, il re dei motori di ricerca, si è deciso ad intervenire per migliorare la qualità del suo store e fare in modo che gli utenti possano trovare e scaricare solamente le app realmente desiderate.

play-store-serp

Grazie a dei nuovi algoritmi di rilevamento e filtraggio la casa di Mountain View sarà in grado di scoprire ogni tentativo da parte degli sviluppatori delle app di alterare la SERP (Search Engine Results Page, le pagine dei risultati del motore di ricerca) attraverso azioni poco oneste.

Degli esempi possono essere descrizioni fuorvianti, false recensioni, incentivi a votare a 5 stelle, pubblicità ingannevole e addirittura strumenti di installazioni fraudolente che vanno a manipolare il raking dell’app.

E per chi continuerà a fare il furbo si arriverà anche al ban dell’app dall’intero Play Store.

Vedremo se tutto questo sarà sufficiente e soprattutto se in futuro verranno prese azioni anche per coloro che rubano e clonano le app create da altri sviluppatori.

 

fonte Google, via venturebeat.com