Per il 2018 Samsung conta di vendere “solo” 320 milioni di smartphone, cifra distante dai 400 milioni degli scorsi anni

Anche per il 2018 il gruppo Samsung Electronics dovrà accontentarsi di vendere “solamente” 320 milioni di smartphone, lo stesso obiettivo che i vertici della compagnia koreana avevano stabilito per il 2017.

I numeri arrivano da fonti interne alla società, che parlano anche di 40 milioni di cellulari base, 20 milioni di tablet e 5 milioni di indossabili, per un totale di 385 milioni di dispositivi mobile da immettere sul mercato nel corso dell’anno.

Sebbene 320 milioni di smartphone possano sembrare tanti, parliamo di numeri ben inferiori a quelli che Samsung ci aveva abituati fino a qualche anno fa quando puntava a superare le 400 milioni di unità.

Un calo dovuto in parte alla saturazione del mercato ormai raggiunta in questo settore ed in parte anche ad una precisa strategia di vendita adottata proprio a partire dall’ultimo anno.
Rispetto al passato oggi infatti il colosso dell’elettronica preferisce concentrarsi più sui profitti puntando quasi tutto su modelli di fascia medio-alta e alta, come ad esempio ha fatto con i nuovi Galaxy A8 2018 innalzando il livello (ed il prezzo) della serie Galaxy A.

La leadership di Samsung nel settore non è comunque in dubbio. I numeri delle vendite dei principali concorrenti sono infatti ben distanti dai suoi visto che per Apple si parla di 200 milioni di smartphone all’anno mentre per Huawei, terzo produttore al mondo, di 150 milioni.

 

via theinvestor.co.kr