Con la nuova strategia Samsung i top di gamma diventeranno un po’ meno esclusivi: a lanciare le tecnologie di spicco saranno prima i modelli più economici

Si prospettano importanti cambiamenti per il futuro degli smartphone Galaxy.

Nel corso di un intervista rilasciata a CNBC, il presidente della divisione mobile DJ Koh ha annunciato che Samsung adotterà una nuova strategia per la diffusione dei suoi telefoni Android.

Se fino a ieri le tecnologie all’avanguardia e le caratteristiche di spicco venivano lanciate con le serie di punta Galaxy S/Galaxy Note e solo in seguito spostate sui Galaxy di fascia inferiore, d’ora in poi non sarà più così.
Ad introdurle per prima saranno infatti i modelli più economici, come ad esempio quelli di fascia media Galaxy A.

DJ Koh

Una strategia destinata a rendere un po’ meno esclusivi i top di gamma Galaxy, ma che permetterà alla società koreana di essere più competitiva in un mercato minacciato dai vari produttori cinesi (Huawei, Oppo, Vivo e Xiaomi) capaci di proporre smartphone con specifiche sempre più elevate e prezzi più bassi.

Non a caso nell’ultimo trimestre i dati finanziari di Samsung Mobile hanno evidenziato un calo delle vendite di ben il 21% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I primi smartphone che beneficeranno di questa nuova politica dovrebbero essere proprio i Galaxy A 2019, attesi per la fine dell’anno e su cui sono previsti una tripla fotocamera, sensori da oltre 30 megapixel e forse anche il lettore delle impronte integrato nel display.

Voi che ne pensate?

 

fonte cnbc.com