Samsung ci spiega come misura la durata della batteria dei suoi smartwatch

Come vengono calcolati i valori della durata della batteria che troviamo all’interno delle schede tecniche dei vari prodotti Samsung?

A spiegarcelo è la stessa società koreana attraverso un avviso pubblicato in alcune versioni localizzate del suo sito principale, limitato però solamente ai suoi smartwatch.

Eccolo di seguito per intero:

Le procedure utilizzate per la misurazione della durata delle batterie Samsung prendono in considerazione differenti fattori, fra questi: stato di connessione del network, stabilità del segnale, funzioni attive, interferenze e periodo d’utilizzo.
Per tale motivo, i tempi riportati nella pagina web sono da considerarsi come indicativi e possono variare in relazione a molteplici fattori di utilizzo.
Attenzione: I tempi corrispondenti alla durata media e massima della batteria sono il risultato di rilevamenti effettuati in laboratorio, prendendo in considerazione la portata della connessione wireless e la localizzazione geografica e potrebbero, pertanto, differire dalla durata effettiva, al variare di tali condizioni.

Durata media della carica
La durata media della batteria include 30 minuti di allenamento indoor, chiamate in entrata e in uscita, riproduzione musicale e altre azioni, quando lo smartwatch è connesso a un dispositivo mobile Galaxy. 60 notifiche, 40 messaggi SMS, 60 attivazioni del quadrante e 130 accessi al menù nel corso della giornata.

Durata massima della carica
La durata massima include 40 notifiche, 30 messaggi SMS e altri rilevamenti, 20 attivazioni del quadrante e altre azioni durante la giornata.

Durata con la riproduzione musicale
I test condotti durante la riproduzione di brani musicali sono stati svolti connettendo auricolari Bluetooth e riproducendo file musicali archiviati nello smartwatch.
Il consumo e i tempi di utilizzo della batteria sono stati rilevati allo spegnimento dello schermo LCD e confrontati con la capacità della batteria del dispositivo.

Durata con la funzione di allenamento
Il test con utilizzo della funzione di allenamento indoor è stato svolto associando lo smartwatch a uno smartphone Galaxy via Bluetooth.
Il test svolto utilizzando la funzione di allenamento outdoor, invece, è stato condotto senza connettere lo smartwatch al telefono Galaxy e con la funzione GPS attivata.

Purtroppo i valori dichiarati dai produttori sull’autonomia della batteria quasi mai risultano in linea con quelli effettivamente riscontrati nell’utilizzo quotidiano dagli utenti finali, ma spiegazioni del genere sono sempre gradite e dovrebbero essere riportate anche nelle specifiche dei prodotti.

 

fonte Samsung