Samsung annuncia di essere pronta a produrre chip con processo produttivo a 7 nanometri

Dopo averlo anticipato all’inizio dell’anno insieme a Qualcomm, nella giornata di oggi Samsung Electronics ha annunciato di essere pronta a produrre con le proprie fabbriche i primi chip basati sul processo produttivo a 7 nanometri LPP (Low Power Plus) con tecnologia EUV (Extreme Ultra Violet).

Un passo importante nel settore dei semiconduttori in quanto i 7nm permettono di ridurre sia la complessità del processo di produzione che aumentare fino al 20% le prestazioni o ridurre fino al 50% il consumo energetico.

Gli impianti Samsung abilitati ai 7nm per ora sono solo quelli della città di Hwaseong, ma entro il 2020 la linea di produzione dovrebbe essere ulteriormente estesa.

Al momento però non è ancora noto se tra i primi clienti a richiedere chip basati su questa tecnologia ci sarà anche la divisione Samsung Mobile (sicuramente lo scopriremo con le prime notizie che riguarderanno i futuri chipset Exynos di fascia alta).

Di seguito troverete un’infografica che descrive i vantaggi del processo EUV.

clicca per ingrandire

 

fonte Samsung 1,2