Samsung rinnova il suo sito sulle patch di sicurezza, introduce un programma di ricompensa fino a $200.000 e si inventa gli aggiornamenti ogni 3 mesi

Oltre al nuovo bollettino delle patch di settembre, oggi per quanto riguarda le informazioni sulla sicurezza dei dispositivi Galaxy ci sono altre novità provenienti da Samsung.

La prima è il totale restyling del sito security.samsungmobile.com che la compagnia koreana utilizza per rendere noti i suoi bollettini mensili, fino a ieri costituito da 4 semplici pagine html.

prima

ora

La seconda novità, ben più importante, è l’introduzione di un programma di ricompensa per coloro che aiutano a scoprire le vulnerabilità di sicurezza presenti all’interno dei firmware dei Galaxy, delle applicazioni Samsung e anche dei servizi di vario tipo offerti dalla società.

Il premio, in denaro, varia in base al livello di gravità della falla scoperta e può andare dai 200 ai 200.000 dollari (ovviamente sono previste anche una serie di rigide regole per le segnalazioni).

Come saprete il programma di rilascio delle patch di sicurezza a cadenza mensile è stato varato da Google nella seconda metà del 2015 per assicurarsi che tutti i dispositivi Android vengano aggiornati regolarmente in modo che vengano chiuse tempestivamente tutte le vulnerabilità scoperte nel tempo.

Da quanto si apprende però dalla nuova versione del sito security.samsungmobile.com, Samsung da questo mese assicurerà gli aggiornamenti di sicurezza mensili solamente ad un numero limitato di modelli Galaxy, i più recenti tra i top di gamma e quelli di fascia media:

  • Galaxy S series (S8, S8+, S8 Active, S7, S7 edge, S7 Active, S6 edge+, S6, S6 edge, S6 Active)
  • Galaxy Note series (Note 5, Note 4, Note edge)
  • Galaxy A series (A5 (2016), A5 (2017))

Per tutti gli altri elencati di seguito le patch di sicurezza verranno invece rilasciate ogni tre mesi:

  • Galaxy A3 (2016), Galaxy A3 (2017), Galaxy A7 (2017)
  • Galaxy J1 Mini, Galaxy J1 Mini Prime, Galaxy J1 Ace
  • Galaxy J1 (2016), Galaxy J2 (2016), Galaxy J3 (2016), Galaxy J5 (2016), Galaxy J7 (2016)
  • Galaxy J3 Pro, Galaxy J3 Pop, Galaxy J7 Pop
  • Galaxy J3 (2017), Galaxy J5 (2017), Galaxy J7 (2017), Galaxy J7 Max, Galaxy J7 Neo
  • Galaxy Tab S2 L Refresh
  • Galaxy Tab S3 9.7
  • Note FE

Tra questi sorprende la presenza di Galaxy piuttosto recenti come i Galaxy A 2017, i Galaxy J 2017 e il costoso tablet Galaxy Tab S3.

Di certo per molti utenti Galaxy in realtà non cambierà nulla visto che non sempre da parte di Samsung hanno ricevuto gli aggiornamenti di sicurezza ogni mese e in maniera regolare, con buona pace di Google che ci vuol far credere il contrario.