Samsung presenta una nuova tecnologia che grazie all’Intelligenza Artificiale è in grado di adattare i video alle risoluzioni 8K delle sue TV

In occasione dell’apertura dell’edizione 2018 del CES di Las Vegas (ufficialmente dal 9 al 12 gennaio), Samsung Electronics ha presentato varie novità che vedremo nel settore dell’elettronica di consumo nel corso dell’anno.

La più interessante è la tecnologia che distinguerà le sue TV QLED 8K da 65″ in poi.

Oggi il mercato è invaso sempre più da televisori dotati di schermi con risoluzioni elevatissime, come ad esempio quella UHD (3840 x 2160 pixel) o 8K (7680×4320 pixel), ma ben pochi riescono a sfruttarle appieno per la mancanza di contenuti multimediali adeguati.

Un problema che Samsung risolverà grazie ai suoi nuovi algoritmi basati sull’intelligenza artificiale capaci di effettuare automaticamente l’upscaling di qualsiasi immagine indipendentemente dal metodo di trasmissione o dalla sua risoluzione nativa.

Per assicurare sempre la massima qualità, tale tecnologia prevede un database in grado di studiare ed analizzare in anticipo milioni di immagini in modo da adattarle alla massima risoluzione applicando sempre dei filtri ottimali, ottimizzando il contrasto, la luminosità e riducendo il rumore.

L’intelligenza artificiale di queste nuove TV sarà in grado di ottimizzare anche il suono di specifiche scene. Gli esempi descritti da Samsung sono quelli di una partita di calcio, dove il tifo degli spettatori viene amplificato per ricreare l’ambiente della partita, e di un concerto di musica, dove vengono migliorate le basse sequenze.

I primi televisori con questa nuova tecnologia dovrebbero arrivare sul mercato a partire dalla seconda metà dell’anno.

 

fonte Samsung