Samsung brevetta un curioso guinzaglio virtuale per cani che si controlla con lo smartphone

Può un guinzaglio diventare un accessorio di tipo “smart”? Secondo un progetto su cui sta lavorando Samsung sì.

La società koreana in questi giorni ha depositato presso l’U.S. Patent and Trademark Office un brevetto in cui viene descritto un collare per cani o altri animali domestici del tutto privo di corda.

Per portare a spasso il proprio amico a quattro zampe si utilizza una semplice app installata sullo smartphone che tramite una connessione bluetooth è in grado di comunicare la direzione da prendere sfruttando dei generatori di forza applicati lungo il collare.

Le modalità di funzionamento previste da questo particolare accessorio sono due.
La prima è quella di un vero e proprio guinzaglio in cui i più comuni movimenti vengono impartiti attraverso un’interfaccia grafica o spostando lo smartphone nell’aria.

Con la seconda invece vengono inviati in automatico dei segnali che costringono l’animale a non allontanarsi troppo da noi.

Nel guinzaglio tecnologico non mancano ovviamente sensori di vario tipo e anche un modulo GPS.

Chissà se un accessorio del genere arriverà veramente in commercio.

 

via patentlymobile.com