E’ ancora polemica contro Samsung: su alcuni Galaxy S8 ha usato memorie UFS della precedente generazione più lente

Nuova polemica in vista per Samsung e a farla scoppiare sono ancora una volta i Galaxy S8, già di recente oggetto di critiche per i loro display Amoled tendenti eccessivamente al rosso e per la mancanza di Bixby Voice all’uscita sui mercati.

Alcuni utenti delle comunità di Xda e Reddit hanno scoperto che all’interno delle loro unità anziché una memoria interna da 64GB di tipo UFS 2.1 ne è presente una della precedente generazione UFS 2.0, per intenderci la stessa utilizzata da Samsung sui Galaxy S6 e Galaxy S7.

Una piccola differenza nel numero di versione della tecnologia utilizzata che nasconde però prestazioni più basse, soprattutto per quanto riguarda la velocità di lettura delle UFS 2.0 inferiore di quasi la metà.

valori massimi in MB/s

E se a qualcuno possono sembrare differenze di poco conto difficilmente rilevabili nell’utilizzo quotidiano dalla maggior parte degli utenti, ricordiamo che stiamo parlando di componenti che in termini di prestazioni rappresentano spesso dei colli di bottiglia (senza contar che molti speravano di avere le memorie UFS 2.1 già con i Note 7).

Ad aggravare la situazione ci sono poi le modifiche effettuate negli ultimi giorni da Samsung nelle varie pagine delle specifiche dei Galaxy S8, dove la descrizione sulla memoria 64 GB UFS 2.1 è stata sostituita da una più generica 64 GB.

Una vicenda che ricorda molto in quella in cui è incappata anche Huawei in questi giorni con i suoi recenti top di gamma android.

Per fortuna le memorie interne UFS 2.0 per ora sono state trovate solamente all’interno dei Galaxy S8 da 5,8″ con chipset Snapdragon commercializzati negli Stati Uniti, ma ormai è chiaro che da certi produttori ci si deve aspettare proprio di tutto.

 

via Xda, Reddit 1, 2