Galaxy S10, Samsung ha già deciso il nome in codice: sarà ‘Beyond’. Nel progetto è previsto il lettore impronte sotto lo schermo

Per Samsung Electronics è ormai già tempo di pensare ai suoi prossimi top di gamma della linea Galaxy S: i Galaxy S10 (NB: il nome finale commerciale potrebbe essere diverso).

Secondo la ben informata redazione del media koreano TheBell il team di sviluppo interno avrebbe già definito il loro nome in codice, quello che dà formalmente il via e orienterà l’intero progetto.

Il termine scelto quest’anno è “Beyond” (oltre, al di sopra), probabilmente per indicare l’intenzione di voler superare dei limiti o di ergersi su tutti gli altri (per i Galaxy S9 era Star).

La stessa fonte fa poi riferimento anche alla presenza del lettore di impronte digitali sotto il display, una caratteristica su cui Samsung sta lavorando dai tempi dei Galaxy S8 ma che con i Galaxy S10 vuole includere ad ogni costo.

Una scelta tra l’altro quasi obbligata considerando che molti concorrenti cinesi sono già in grado di proporla da quest’anno (ad esempio gli ultimi Huawei).

Per ora la società koreana non ha ancora scelto chi sarà il fornitore dei sensori. Le aziende coinvolte sono Qualcomm, Synaptics e Taiwan’s Ezestek, ma solo la prima è quella che utilizza la tecnologia ad ultrasuoni.

Poco probabile invece la presenza del riconoscimento facciale 3D.

Ricordiamo che The Bell qualche settimana fa ha anche anticipato le prime informazioni sul design dei Galaxy S10, che dovrebbe essere lo stesso dei Galaxy S8 e S9.

 

fonte thebell.co.kr