Samsung Flow finalmente disponibile per Windows, ma non tutti riuscirete ad utilizzarlo. Ecco il perché

La scorsa settimana vi abbiamo parlato del rilascio da parte di Samsung di una nuova versione dell’app Samsung Flow non più esclusiva dei TabPro S e Galaxy Book ma compatibile con tutti i PC e tablet Windows 10.

Applicazione che consente ai possessori di un Galaxy di:

  • effettuare il login in Windows tramite il lettore delle impronte digitali dello smartphone
  • sincronizzare le notifiche tra PC e smartphone
  • trasferire contenuti e attività tra PC e smartphone
  • condividere la connessione Internet

Ebbene nel corso di questi ultimi giorni il client per Windows è stato effettivamente reso disponibile sul Microsoft Windows Store.

Purtroppo a causa del tipo di requisiti richiesti non tutti saranno in grado di installarlo.

Oltre infatti a necessitare dell’ultima versione di Windows 10 soprannominata Creators Update (comunque gratuita per chi già possiede Windows 10), di una connessione bluetooth e WiFi (facili da trovare su qualunque notebook), il computer su cui si intende installare Samsung Flow deve avere anche un chip TPM (Trusted Platform Module) di ultima generazione (fTPM).

 

Si tratta di un componente hardware che si occupa di conservare in un luogo sicuro ed inaccessibile a terzi le chiavi di cifratura, le password e i dati biometrici generati dal software che supportano questo standard di sicurezza.
Un componente però non presente sui PC o notebook meno recenti, quindi di fatto molti possessori di un Galaxy continueranno a non poter usare Samsung Flow (se il vostro computer è nato con Windows 10 sicuramente lo avrete).

Un modo rapido per capire se il vostro computer prevede al suo interno un chip TPM è quello di digitare nel menù Start di Windows o il campo di ricerca Cortana la stringa tpm.msc ed avviare il relativo programma.

La finestra che si aprirà subito dopo vi fornirà tutte le informazioni sul vostro chip.

es. schermata computer privo di chip TPM

es. schermata computer con chip TPM

Fortunatamente stando alle risposte del supporto tecnico rilasciate ai tanti utenti che si sono lamentati, sembra che Samsung proverà a sviluppare una versione di Samsung Flow con un numero minore di requisiti in modo che possano utilizzarla molte più persone.

Per maggiori informazioni sulle funzionalità messe a disposizione su Samsung Flow vi rimandiamo al nostro precedente articolo.