Per Samsung Electronics profitti da record nel Q3 2018, ma la divisione Mobile continua a peggiorare. Nel 2019 punterà sugli smartphone pieghevoli

Nella giornata di oggi Samsung Electronics ha reso pubblici ai propri investitori i dati finanziari che riguardano il terzo trimestre del 2018 (Q3).

Da come si può vedere dalla tabella riepilogativa di seguito, rispetto al deludente secondo trimestre le vendite complessive risultano più elevate (64,46 trilioni di won koreani) mentre per i profitti operativi la società koreana ha stabilito un nuovo record (ben 17,57 trilioni di won koreani, i più alti mai registrati negli ultimi tre anni).

Il merito di questa prestazione positiva ancora una volta è della divisione dei semiconduttori (grazie soprattutto alle memorie DRAM e NAND) e dei display (grazie all’aumento della domanda dei pannelli Oled flessibili).

Purtroppo, però, le cose per Samsung Mobile (nella tabella indicata con IM) continuano ad andare male. Nonostante il sensibile aumento delle vendite degli smartphone del terzo trimestre (24,91 trilioni di won koreani), i profitti scendono ancora (solo 2,22 trilioni di won koreani).

Per Samsung la colpa è da attribuire principalmente alla diminuzione delle vendite dei dispositivi di fascia media e bassa, all’aumento dei costi legati alle iniziative promozionali e all’impatto valutario negativo.

Tutti elementi che le solide vendite dei Galaxy Note 9 non sono riusciti a compensare.

Per il quarto trimestre dell’anno Samsung Mobile conta molto sui nuovi Galaxy A7 2018 e Galaxy A9 2018, mentre per il 2019 punterà molto sulla tecnologia 5G e sui primi smartphone pieghevoli.

 

fonte Samsung