Attenzione, per risparmiare risorse Samsung eliminerà gli archivi di backup del servizio Samsung Cloud inutilizzati da più di 1 anno

Molti di voi in questi giorni avranno senz’altro ricevuto l’email da parte di Samsung in cui si parla di alcune modifiche apportate ai termini e condizioni del servizio Samsung Cloud.

Sebbene spesso si tende ad ignorare questo genere di comunicazioni, per chi è solito utilizzare Samsung Cloud il contenuto di tale modifiche non è affatto da trascurare.

Di seguito vi riepiloghiamo le limitazioni introdotte da Samsung:

  1. Se il servizio Samsung Cloud non viene utilizzato per un anno intero, Samsung si riserva il diritto di eliminare irreversibilmente tutti gli archivi dei backup effettuati dell’utente presenti nei suoi server.
  2. La stessa decisione si applica anche alle singole categorie di dati supportati dal servizio Samsung Cloud (es. dati della rubrica, del calendario, foto, preferiti, note, impostazioni del telefono,ecc…).
  3. Se un dispositivo in proprio possesso non viene più sottoposto a backup per più di un anno, Samsung eliminerà gli archivi dei backup che lo riguardano. Quindi se nel cassetto avete un Galaxy che usate poco vi conviene vivamente affidarvi a tool per il backup differenti, come ad esempio Smart Switch (disponibile sia per smartphone che PC).

Fortunatamente prima di provvedere alla cancellazione degli archivi sui propri server Samsung avviserà l’utente con 30 giorni di anticipo.

Da quanto si apprende dal comunicato il motivo dietro a questa decisione è quella di risparmiare risorse.

clicca per ingrandire

Ricordiamo che dall’inizio del 2018, probabilmente per la stessa ragione, Samsung Cloud non supporta più il backup delle applicazioni e dei relativi dati (una delle sue funzionalità più interessanti).

 

fonte Samsung