Inizia ufficialmente la fase di beta testing pubblica di Android 9.0 Pie e l’interfaccia OneUI [AGGIORNATO: ora anche per i Note 9 europei]

articolo del 15 novembre

Oggi Samsung ha ufficialmente avviato il programma di beta testing pubblico dei suoi firmware basati su Android Pie 9.0 e sulla nuova interfaccia dei Galaxy One UI.

Come già noto la prima fase riguarda soltanto i Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus degli utenti degli Stati Uniti, Germania e Corea del Sud, anche se nel momento in cui scriviamo risulta accessibile solo in quest’ultimo mercato.

La seconda fase verrà invece estesa nel corso delle prossime settimane a CinaFranciaIndiaPolonia, Spagna Regno Unito (purtroppo pure quest’anno per l’Italia non è previsto nulla).

Ricordiamo che a partire dai Galaxy S8 l’adesione al programma non è facilmente forzabile come in passato in quanto è indispensabile una sim del paese in cui è stato lanciato.

L’unica speranza quindi è che possa trapelare un firmware Android 9.0 Pie completo installabile da chiunque con Odin (cosa però di cui dubitiamo visto che Samsung poi ne richiederà subito la rimozione).

Non appena ci saranno novità vi aggiorneremo.

AGGIORNAMENTO ore 20:00:
La fase di beta testing pubblica è stata aperta da poco anche per i Galaxy S9 del mercato USA.
Di seguito il changelog in inglese di alcune novità previste da Samsung.

clicca per ingrandire

Oltre alle novità già emerse, da notare che con questi aggiornamenti anche i Galaxy S9 otterranno la modalità Samsung DeX dei Note 9, con possibilità di fare a meno della dock, e Bixby 2.0.

ARTICOLO del 15 novembre AGGIORNATO  il 19 novembre:
Da oggi il programma di beta testing di Android Pie è attivo anche in Europa. Questa volta però il mercato di riferimento scelto da Samsung non è più il Regno Unito, bensì la Germania.

Ricordiamo che Samsung ha previsto anche una seconda fase di test che riguarderà un maggior numero di mercati, ma tra questi purtroppo non compare l’Italia.

ARTICOLO del 15 novembre AGGIORNATO  il 28 novembre:
Per la prima volta da quando è stato introdotto, quest’anno Samsung ha deciso di aprire il programma di beta testing anche per un dispositivo della serie Galaxy Note.

Nelle ultime ore le iscrizioni sono infatti state aperte pure per gli utenti del Note 9, seppur al momento soltanto per quelli americani in possesso della variante Snapdragon 845.

Ricordiamo che qualche settimana fa anche per questo modello erano emersi dei firmware di sviluppo basati su Android 9.0 Pie, ma all’interno non c’erano differenze rispetto a quelli per i Galaxy S9.

Chissà che ora non arrivino delle novità pure per le funzionalità legate alla SPen.

ARTICOLO del 15 novembre AGGIORNATO  il 4 dicembre:
Dopo quelli americani, da oggi Samsung ha avviato ufficialmente il programma di beta testing di Android Pie 9.0 anche per i Galaxy Note 9 europei.

Purtroppo al momento gli unici utenti a poter aderire sono soltanto quelli tedeschi, ma non è da escludere che entro le prossime settimane il programma possa venire esteso anche agli altri mercati europei (difficilmente l’Italia visto che qui Samsung ha deciso di non attivarlo neppure per i Galaxy S9).

 

 

via Xda, Reddit

16 commenti su “Inizia ufficialmente la fase di beta testing pubblica di Android 9.0 Pie e l’interfaccia OneUI [AGGIORNATO: ora anche per i Note 9 europei]

  1. Ma secondo voi…
    Io abito in francia ed ho una scheda sim francese naturalmente…però ho un s9 acquistato su amazon.it quindi italiano.
    Che devo fare per essere beta testing.
    Installare un firmware francese(questo mi sembra ovvio) e poi….??

    • OK.. anche se c’è da considerare che oltre il 50% degli utenti, non entra mai nel menu impostazioni, Iphone insegna.

    • Parlate senza avere idea mah… la One UI è sia bianca sia nera di default ognuno sceglie il colore che vuole.
      Cancella il commento fai più figura

    • Samsung ha ottimizzato il processo produttivo dei suoi Amoled. Da Note 4, se non erro, introdusse nuovamente una grafica che “aveva tantissimo bianco”, ed ha continuato a fare così anche coi Samsung successivi. Con gli attuali Note 8-Note 9, S8-S9, ma anche dai Note 5 e S6 in avanti, gli schermi Samsung anche con schermate bianche non hanno un consumo equiparabile agli LCD “classici”.
      Poi, da sempre le App sono bianche. Si passa più tempo a navigare in Applicazione che hanno sfondi bianchi che rimanere nelle impostazioni dei Samsung, che erano nere, e torneranno ad essere nere. Oppure si passava più tempo nelle App di Samsung che da sempre sono state bianche.
      Solo con Android Pie introdurranno la modalità “notte / Dark” per avere schermate totalmente nere anche all’interno delle App proprietarie.

  2. Scusate…OT
    Note 9: Qualcuno ha provato Dex senza la sua docking? Io ho provato un adattatore USB-C con uscita HDMI e porte USB 3.0 (che con l’S8 andava da dio per collegarlo a display esterni) e non sono riuscito minimamente a cacciare fuori un segnale video.
    Sono riuscito a farlo solamente usando la docking Dex.
    Qualcun’altro a fatto delle prove?

  3. ciao dal s9 plus che era in beta non android 9 pie per tornare ad
    android 8.0 non si puo tornare fleshiando con odin con home_CS ,ma va
    formattato tutto io ho rimesso la 8.0 ITV aggiornato a 1 novembre 2018
    (G965FXXS2BRJ6_G965FOXM2BRJ3_ITV) pero con
    CSC_OMC_OXM_G965FOXM2BRJ3_CL14479316_QB20051944_REV01

    …e solo per informarvi ciao

  4. OT: su un Galaxy Note 9 SM-N960FD si può flashare un firmware del modello N960F senza D? Perché se no non so dove andare a prenderlo il suo firmware…

Lascia un commento