Samsung da quest’anno tornerà ad abilitare la radio FM su tutti i suoi Galaxy, ma solo negli USA e Canada

Buone notizie per gli utenti dei Galaxy, almeno quelli americani.
Da quest’anno Samsung tornerà infatti ad abilitare su tutti gli smartphone commercializzati negli USA e in Canada il chip della radio FM, già offerto di base sia dai chipset Snapdragon della Qualcomm che da varie versioni di chipset Exynos della stessa società koreana.

La decisione arriva dopo i molteplici inviti fatti negli ultimi anni dalla FCC americana (Federal Communications Commission) agli operatori telefonici e produttori di telefonia ai fini della sicurezza degli utenti, in quanto la trasmissione FM è ritenuta fondamentale per rimanere informati sui disastri naturali anche quando la rete cellulare risulta non disponibile o congestionata.

All’appello hanno già risposto positivamente quasi tutti i produttori (LG, Motorola, Alcatel e tanti altri), a parte Apple che ha dichiarato che sugli iPhone non si può fare.

Samsung in passato su qualche variante americana dei Galaxy aveva già provveduto a riabilitare la radio FM, ma ora a poterla sfruttare saranno proprio tutti i modelli destinati al mercato americano grazie all’app NextRadio di TagStation che verrà preinstallata di fabbrica.

Ricordiamo che fino ai Galaxy S3 quasi tutti i Galaxy potevano contare sulla radio FM (con tanto di possibilità di registrazione), ma per ragioni incomprensibili Samsung aveva poi deciso di rimuoverla. Una scelta però alla fine confermata solamente sui top di gamma in quanto sui modelli di fascia bassa e media come i Galaxy J e i Galaxy A a tutt’oggi è ancora presente.

Voi tornereste ad usare la radio FM sul vostro smartphone?

 

via xda-developers.comtagstation.comtransition.fcc.gov