Root e Recovery Modificate con contatore Knox a 0? Forse sui Galaxy S7 e Galaxy S6 sarà presto possibile

Inutile negarlo, la presenza di un sistema di controllo come il contatore Knox Warranty Void è stata in questi anni la principale causa che ha portato molti possessori di un Samsung Galaxy ad abbandonare il modding, dato che l’installazione di una recovery modificata o l’abilitazione dei permessi di root non fa che alterarlo in maniera irreversibile.

selinux-samsung-knox-galaxy-s4

Sui Galaxy S7 ci sono però buone possibilità che le cose possano cambiare. Ad alimentare le speranze ci ha pensato un utente olandese di Xda, escobar065, in possesso di un bootloader speciale (solitamente riservato ai tecnici Samsung) in grado di lasciare intatto il contatore Knox anche in caso di modifiche di sistema.

galaxy s7 root e knox

L’immagine che vedete sopra si riferisce ad un Galaxy S7 Edge a cui è stata installata una TWRP Recovery e flashato il pacchetto SuperSu. Nonostante lo stato del sistema risulti alterato (Custom e non Official), il contatore Warranty Void è ancora fermo a 0.
Una condizione più che sufficiente però per ritornare senza problemi allo stato iniziale.

galaxy s7 edge root e knox

Escobar065 è ancora impegnato nelle fasi di test ma nelle ultime ore a studiare la cosa si è aggiunto anche Chainfire.

Al momento il bootloader speciale che possiede è solamente quello del Galaxy S7 Edge, ma la buona notizia è che sembra avere l’accesso anche a quelli dei Galaxy S7 flat, Galaxy S6 e Note 5 (seppur a pagamento per 30 dollari).

Chi ci segue da tempo saprà che anche in passato sono emersi bootloader del genere (ad esempio Galaxy S6 e Note 3), ma questa volta riguardano i modelli europei con le versioni software più recenti.

Torneremo sull’argomento non appena ci saranno novità. Intanto per chi volesse seguire l’andamento dei test può consultare direttamente la discussione di riferimento su Xda.