10 chicche software delle Cyanogen che ci piacerebbe trovare anche nella TouchWiz di Samsung

Le CyanogenMod sono le rom cucinate per android più famose e sicuramente la prima scelta per coloro che desiderano abbandonare il software originale presente sul proprio telefono, anche i possessori di un Nexus.

Questo perché oltre ad essere snelle e fluide sono comunque in grado di offrire già di base un numero di funzionalità e opzioni per la personalizzazione del telefono maggiore rispetto a quanto previsto dalla versione pura di Android.

Di seguito vogliamo evidenziare 10 piccole chicche software presenti al loro interno che ci piacerebbe davvero trovare anche nei firmware TouchWiz della Samsung.

samsung + cyanogen

1. Gestione Profili

Negli ultimi modelli Galaxy della Samsung è già presente un gestore dei profili (chiamato Luoghi Personali) per automatizzare alcune funzioni del telefono, ma è davvero molto rudimentale e in ogni caso non a nulla a che vedere con quello più completo e maggiormente integrato nel sistema delle CyanogenMod.

chicche cyanogen (34) chicche cyanogen (29) chicche cyanogen (25)

2. Tasti personalizzabili

I Galaxy hanno tanti tasti e sarebbe interessante riuscire a personalizzarne le funzionalità secondo le proprie esigenze.
Sulle Cyanogen ad esempio è possibile decidere quali azioni assegnare al tasto home nel caso di pressione prolungata o doppio click (ce ne sono ben 10 differenti), usare i tasti volume per cambiare traccia o risvegliare il dispositivo, personalizzare il menù di spegnimento.

chicche cyanogen (15) chicche cyanogen (7) chicche cyanogen (10)

Inoltre volendo è anche possibile disattivarli e attivare quelli a schermo tipici dei Nexus, sempre con la possibilità di personalizzarli.

chicche cyanogen (9) chicche cyanogen (24) chicche cyanogen (28)

3. Modalità Multi Utente

Google ha introdotto la modalità multi utente su Android in maniera predefinita a partire da Lollipop, ma Samsung fino ad oggi non l’ha mai inserita in alcun suo smartphone Galaxy.
Nelle CyanogenMod c’è e funziona piuttosto bene anche nei telefoni non molto performanti.

chicche cyanogen (1) chicche cyanogen (8) chicche cyanogen (6)

4. Live Display

Tra le tante opzioni fornite dalle CyanogenMod ce n’è anche una chiamata Live Display che tramite dei filtri ottimizza lo schermo in base all’ora del giorno o alle condizioni di luce per affaticare meno gli occhi (una sorta di f.lux).
Volendo poi l’utente può anche calibrare manualmente il colore e la sua temperatura.

live display (2) chicche cyanogen (13) live display (1)

5. Suoneria incrementale

Amate o odiate le suonerie incrementali? Nelle CyanogenMod con una semplice impostazione sarete voi a scegliere se averle oppure no, con tanto di possibilità di regolare l’incremento del volume.

chicche cyanogen (16)

6. Ambient display

La visualizzazione delle notifiche a telefono in standby lasciando spenti i pixel non necessari è un’altra caratteristica prevista da Google a partire da Lollipop ma che Samsung ha deciso di introdurre solo con i suoi ultimi Galaxy S7.

esempio funzione onda mano
ambient display

Nelle CyanogenMod oltre all’Ambient Display (il nome più comune dato a questa funzionalità) troviamo anche alcune varianti, come l’Onda mano (simile al Quick Glance della Samsung ormai sparita dai Galaxy) e Tasca per visualizzare le notifiche non appena si estrae il telefono dalla tasca.

chicche cyanogen (22)

7. Modificare i DPI dello schermo

Con la modifica dei DPI (punti per pollice) è possibile ridurre o ingrandire l’interfaccia utente adattandola meglio alle dimensioni dello schermo o alle nostre preferenze personali.
Anche sui Galaxy con software TouchWiz aggiornato a Marshmallow si può fare (LINK), ma solo attivando una funzione nascosta e con il limite di poter scegliere un solo valore.

chicche cyanogen (17)

interfaccia di un galaxy s4 impostata a 320 dpi

chicche cyanogen (2) chicche cyanogen (35) chicche cyanogen (3)

8. Led di stato personalizzabile

Samsung ha introdotto il led di stato suoi suoi smartphone Android solo a partire dai Galaxy S3, ma senza fornire mai alcuna opzione per la personalizzazione.
Con le CyanogenMod potete invece scegliere liberamente il colore da associare ad una particolare notifica (batteria, telefono, sms, app) e anche la durata e la velocità del lampeggio.

chicche cyanogen (20) chicche cyanogen (23)

8. Bloccare l’avvio automatico delle app

Con Marshmallow in ogni dispositivo Android c’è la possibilità di poter gestire i permessi delle applicazioni installate, ma tramite la loro funzione Privacy Guard le CyanogenMod vanno oltre permettendo all’utente di bloccarne anche l’avvio automatico in fase di boot del telefono.

cyano opzioni (8) chicche cyanogen (33)

9. Barra di stato personalizzabile

Tra le tante opzioni per la personalizzazione dell’interfaccia offerte dalle CyanogenMod non possono di certo mancare quelle che consentono all’utente di modificare alcuni aspetti della barra di stato, come ad esempio, l’orologio, lo stile della batteria e altro ancora.

chicche cyanogen (14) cyano opzioni (5) cyano opzioni (4)

10. Permessi di root attivabili con un click

E’ forse il sogno di ogni utente Android, avere la possibilità di attivare i permessi di root senza ricorrere a pericolose e complicate operazioni di modding grazie ad una semplice opzione prevista di base dal sistema operativo.
Nelle CyanogenMod non solo si può, ma al loro intero è integrato anche un gestore di permessi alternativo a SupersSu (qui la guida).

Screenshot_20160401-083147 cyano opzioni (10) cyano opzioni (9)

Certamente non si tratta di funzionalità esclusive delle rom CyanogenMod visto che è possibile averle su qualunque telefono android, ma solo tramite il modding o app sviluppate da terze parti. Senza contare poi che non potranno mai essere come quelle implementate nativamente da chi ha sviluppato l’intero firmware.

A voi non interesserebbe avere qualcuna di queste funzioni nel software originale dei Galaxy?