Siyah Kernel, il kernel più diffuso per il Galaxy SII

 

Forse saranno in molti ad aver già sentito del Siyah Kernel (autore gokhanmoral). Si tratta in effetti di un kernel piuttosto diffuso tra gli utenti che amano moddare il proprio Galaxy SII e che viene addirittura usato di default in molte rom cucinate.

Una particolarità di questo kernel è che tenta di riunire un po’  tutte le cose migliori che mettono a disposizione gli altri kernel.

Vediamo le sue caratteristiche principali:

  • Compatibile con tutti i tipi di firmware Samsung e rom cucinate basate su Android 2.3.4, 2.3.5, 2.3.6, 2.3.7 oltre a  Cyanogen e Miui.
  • Basato sulla versione del kernel linux 2.6.35.14 oltre ai drivers dei codice sorgenti Samsung.
  • Root ClockworkMod Recovery v5.0.2.7 presenti
  • Supporto alle animazioni di boot personalizzate
  • SetCPU con Overclock fino a 1600MHz e Underclock 100MHz
  • La frequenza degli step può essere personalizzata dagli utenti modificando la “freq_table” e usando il valore di 25MHz come valore minimo e 1696MHz come valore massimo.
    8 step a disposizione.
  • Supporto dell’ undervolting tra 800 mV e 1500 mV
  • Supports controllo volt  via SetCPU
  • Governors smartassV2, lulzactiveV2 e tantissimi altri ancora (default è ondemand 200-1200 MHz)
  • Ottimizzazioni di compilazione base per evitare effetti o rischi particolari.
  • Fix del Touchscreen
  • Aumentata la sensibilità del touchscreen
  • GPU clock, volt e impostazioni thresholds vari settabili
  • tweak per I/O scheduler, l’ hotplug e vm
  • I/O scheduler disponibili: noop, deadline, CFQ, BFQV3r1(default), V(R), SIO
  • supporto init.d
  • backup automatico partizione efs
  • BLN
  • supporto advanced touch tune driver. thanks to vitalij Link. the control app from Web, from Mobile. Thanks to tegrak for the driver patch file download
  • supporto applicazione 2nd core per la gestione del secondo core della cpu
  • Supporto Automounting filesystem NTFS per USB host
  • compressione LZOP per il kernel per avere una decompressione veloce a causa della dimensione del kernel (nell’immagine del kernel sono infatti inclusi diversi moduli come quello per il supporto ntfs, CWM Manager ecc…)
  • Compresi algoritmi new&faster sha-1, crc32 slice-by-8, crc32c, jhash e rwsem algorithms
  • SCHED_MC abilitata per avere un minor consume di corrente
  • Minor livello di luminosità per salvaguardare la batteria
  • Comportamento Luminosità che può essere modificata tramite i min_bl, min_gamma and max_gamma valori in modo da poter stabilire un valore massimo e minimo per la luminosità automatica.
  • Supporto nativo BLN per rom basate su CM7
  • Tre step GPU  (160-267-300)
  • Ottimizzato soglie hotplug con possibilità di personalizzarlo.
  • Thunderbolt! script integrato
  • Supporto Voodoo louder app
  • CIFS, SLQB, FUSE, NTFS, cgroup_timer_slack, autogroup, cleancache…

 

I più esperti possono trovare alcuni scripts Init.d già pronti sulla pagina ufficiale del progetto su Xda, oppure usare l’app init.d Generator di KcDaRookie.

Essendo solamente un kernel le applicazioni di terzi supportate non sono comprese e occorre quindi scaricarle a parte dal market:
– SetCPU, per gestire l’overclocking
VoltageControl, per gestire il voltaggio della cpu
2nd Core, per gestire al meglio il secondo core della cpu
– Voodoo Louder app

 

Attenzione: 
le versioni 3.x.x sono solo per ICS, mentre le 2.x.x per Gingerbread

Pagina ufficiale del progetto
Download ultima versione formato Odin (tar) e CWM (zip) –
Guida installazione kernel su Galaxy S2

– Guida al ripristino del kernel originale Samsung –

[p1]