Recensione TomTom per android by androidgalaxys.net

 

Vi avevamo già segnalato qualche settimana fa l'arrivo nel Google Play del TomTom, uno dei più famosi software di navigazione esistenti.

Dopo aver abbandonato i dispositivi mobile qualche anno fa (ad eccezione di quelli Apple), l'azienda olandese ora porta i suoi prodotti anche sulla piattaforma android.

 

La curiosità da parte nostra era tanta e grazie al nostro collega Luca (che ringraziamo per averci messo a disposizione il suo telefono come navigatore), abbiamo avuto l'occasione di provarlo su strada per diversi giorni.

La versione da noi utilizzata è stata quella con mappe italiane
Un acquisto fatto non soltanto per il prezzo più basso rispetto a quella europea (34,99€ contro 59,99€ ), ma anche per lo spazio complessivo occupato dalle mappe nella memoria interna (circa 500 MB contro i 3,4 GB).


 

Non possiamo non iniziare parlando di uno dei principali punti di forza dei Navigatori TomTom, ossia quello dell'interfaccia utente.

Molto chiara e pulita (anche se la grafica appare troppo scarna) può vantare un menù ben organizzato, pulsanti facilmente cliccabili e tutte le funzioni raggiungibili con soli pochi tap.
Certo niente di particolare, ma è anche vero che ad oggi nessuno dei concorrenti ha la stessa immediatezza e facilità di utilizzo.

Ottima anche la schermata di navigazione, ottimizzata per sfruttare al meglio tutto lo spazio disponibile sul display.
Come potete notare, in modalità landscape la barra delle informazioni si trova nella parte laterale e non in basso, come su tutti gli altri navigatori, a sottrarre spazio prezioso alla mappa.

Nella barra troviamo ben in evidenza la velocità attuale, il limite di velocità massimo consentito, l'ora di arrivo e i kilometri restanti.
 

Il ricalcolo della rotta, sia in caso di percorso sbagliato o cambio tragitto effettuato tramite menù, avviene in maniera davvero rapida.
Ma su un dispositivo di fascia alta (Galaxy S2) non ci saremmo aspettati diversamente.


 

Purtroppo i pregi del TomTom per Android terminano qui.
Il programma è davvero molto povero di funzioni e anche di impostazioni.

Assente la possibilità di personalizzare i POI, deludente la Pianificazione Avanzata che non permette di creare più di un itinerario o addirittura di mantenere in memoria l'unico consentito.

Le istruzioni testuali del percorso si limitano ad un semplice elenco e non danno la possibilità di visualizzare un'anteprima di parti del tragitto.

Pessima la fluidità e velocità del programma in alcune situazioni.
Il passaggio da una schermata all'altra del menù risulta troppo lento e l'esplorazione della mappa per la ricerca manuale della zona di interesse è molto scattosa.

Le mappe offerte inoltre non sono in 3D e anche le pendenze più evidenti delle strade non vengono affatto evidenziate.

Nel programma non è compresa neanche la segnalazione degli Autovelox.
Il servizio infatti è da acquistare a parte sottoscrivendo un abbonamento mensile o annuale. Un aspetto non trascurabile visto che si tratta di una delle funzioni più utilizzate e che software concorrenti la integrano già di base.


 

Certamente il programma provato è una prima release che non potrà che migliorare con i futuri aggiornamenti.
Ma al momento, la versione TomTom per Android non soltanto è ben lontana dai concorrenti, ma non è neanche minimamente paragonabile al glorioso TomTom Navigator 7 di Windows Mobile.