Tutti i metodi esistenti per eseguire l’aggiornamento di un Galaxy

I metodi che permettono di effettuare l’aggiornamento di un Samsung Galaxy sono diversi.
In questo articolo prenderemo in considerazione tutte le procedure possibili, evidenziado i relativi pregi e difetti.

AGGIORNAMENTO via KIES (USB)

Kies è la suite ufficiale della Samsung.
Tra le tante funzioni offerte, la più importante è proprio quella che permette di aggiornare il firmware del Galaxy.
L’aggiornamento può avvenire esclusivamente tramite collegamento USB.
Il programma è compatibile sia con piattaforma Windows che OS X.

La procedura di aggiornamento tramite kies non può essere utilizzata se il telefono è stato moddato (es. presenza di rom cucinate o root).

VANTAGGI:

  • livello difficoltà procedura semplice
  • rischio danneggiamento telefono basso
  • presenza funzioni accessorie (es. backup, gestione rubrica, foto ecc…)

SVANTAGGI:

  • come tutti i software complessi, è necessario che il PC in cui viene usato sia in ottimo stato (driver, requisiti software e hardware, ecc…).
  • con firmware di grandi dimensioni, i tempi di aggiornamento possono variare notevolmente anche in base alla velocità della connessione adsl
  • se la procedura si interrompe, potrebbe essere necessario ripeterla dall’inizio
  • non è possibile installare versioni firmware diverse da quelle previste per il telefono o tornare indietro

GUIDE E APPROFONDIMENTI VARI

AGGIORNAMENTO via OTA (WIFI o 3G)

E’ una modalità di aggiornamento introdotta solamente a partire dal Galaxy S2.
A differenza di tutti gli altri metodi, va eseguita direttamente dal telefono e permette di applicare le sole differenze tra un firmware e l’altro, evitando di scaricare ed installare l’intero pacchetto.

Così come Kies, se il telefono è stato moddato (es. presenza di rom cucinate o root) non può funzionare.

VANTAGGI:

  • livello difficoltà procedura semplice
  • rischio danneggiamento telefono basso
  • procedura indipendente da PC
  • tempi di installazione rapidi grazie a pacchetti di piccole dimensioni (poche decine di Mega Byte)

SVANTAGGI:

  • non è possibile installare versioni firmware diverse da quelle previste per il telefono o tornare indietro

GUIDE E APPROFONDIMENTI VARI

 

AGGIORNAMENTO via ODIN (USB)

E’ un tool di aggiornamento creato da Samsung esclusivamente per uso interno e non destinato al pubblico.
Sul web è possibile comunque trovare alcune copie del programma.

A differenza di Kies la procedura di aggiornamento è del tutto manuale, con i firmware che vanno reperiti a parte.
Odin è un tool a basso livello, proprio per questo può essere utilizzato in qualcunque condizione, anche in presenza di rom cucinate o root.

VANTAGGI:

  • tramite odin è possibile installare qualcunque versione di firmware, volendo anche quelle precedenti
  • possibilità di recuperare Galaxy con gravi problemi software che ne impediscono il corretto funzionamento
  • consente l’installazione anche dei singoli componenti del firmware (modem, kernel, ecc…)

SVANTAGGI:

  • livello difficoltà medio
  • rischio danneggiamento telefono medio-alto, anche brick, se utilizzato da persone non esperte
  • compatibile solo con Windows
  • occorre già avere il pacchetto del firmware che si vuole installare

GUIDE E APPROFONDIMENTI VARI

AGGIORNAMENTO via HEIMDALL (USB)

Heimdall, rispetto a quelli già presentati, è l’unico tool non creato da Samsung.
L’autore è Benjamin Dobell, sviluppatore indipendente.
A differenza degli altri, può essere utilizzato anche su Linux, oltre che Windows e OS X.

Così come Odin, pure Heimdall è un tool che agisce a basso livello e quindi in grado di aggiornare il Galaxy indipendentemente dalla presenza di rom cucinate o permessi di root abilitati.

VANTAGGI:

  • possibile installare qualcunque versione di firmware, volendo anche quelle precedenti
  • compatibile con tutte le piattaforme software
  • possibilità di recuperare  Galaxy con gravi problemi software
  • possibile l’installazione dei singoli componenti del firmware (modemkernel, ecc…)

SVANTAGGI:

  • livello difficoltà alto
  • rischio danneggiamento telefono medio-alto, anche brick, se utilizzato da persone non esperte
  • richiede l’utilizzo dei singoli componenti che compongono un firmware
  • occorre sempre verificare che sia compatibile con il proprio telefono e funzioni correttamente

GUIDE E APPROFONDIMENTI VARI