I Galaxy S9 per Samsung potrebbero essere i peggiori top di gamma dai tempi dei Galaxy S2

Le scelte effettuate per i suoi ultimi modelli della linea Galaxy S quest’anno a Samsung costeranno molto caro.

Secondo le ultime stime degli analisti, i Galaxy S9 nel loro primo anno di vita dovrebbero infatti riuscire a raggiungere solamente 30 milioni di unità vendute.

Un numero decisamente inferiore a quello che si prospettava inizialmente, ossia circa 48 milioni (superiore alle vendite dei Galaxy S8 e quasi vicino a quelle dei Galaxy S7).
Ed anche il peggiore ottenuto dalla società koreana con i suoi top di gamma dai tempi dei Galaxy S2 (20 milioni, i Galaxy S3 invece avevano raggiunto lo stesso traguardo in soli 5 mesi).

Ma le conseguenze Samsung Electronics le pagherà già a partire da questo trimestre, con i profitti in calo rispetto a quelli dei periodi precedenti proprio a causa della flessione di vendite registrato dalla divisione Mobile.

Inutile ricordare i motivi alla base del mancato successo dei Galaxy S9: prezzo di lancio elevato, design identico ai predecessori, scarsa ottimizzazione dell’hardware, mancanza di vere novità, parte software per la prima volta rimasta pressoché immutata e probabilmente anche la cattiva pubblicità ottenuta sul web per alcuni gravi bug (ci riferiamo in particolare a quello dei buchi delle chiamate risolto solo dopo mesi).

Errori che speriamo di non rivedere con i Galaxy Note 9.

 

fonte chosun.com, via wccftech.com