Numeri interni parlano di vendite flop per i Galaxy S9 in Korea nei primi 2 mesi: ben -30% sui Galaxy S8

Non sono affatto incoraggianti i numeri provenienti dalla Corea del Sud sulla diffusione dei Galaxy S9 e Galaxy S9+ nei due mesi iniziali della commercializzazione (marzo-aprile).

Se per il primo mese più di una società di analisi aveva sottolineato che le vendite degli ultimi top di gamma di casa Samsung erano in linea con quelle dei modelli predecessori (fonte Strategy Analytics – Canalys), ora i primi dati che tengono in considerazione anche il secondo mese parlano addirittura di una flessione del 30%.

Secondo numeri interni diffuse dalle testate Etnews e The Investor, nel mercato locale Samsung sarebbe riuscita a vendere solamente 707.000 unità di Galaxy S9 contro il milione di unità ottenuto lo scorso anno nello stesso periodo con i Galaxy S8.
Più precisamente per marzo si parla di 476.000 unità, mentre per aprile solo 231.000.

E le cifre sono destinate a scendere ulteriormente se consideriamo che i primi mesi solitamente sono quelli in cui si registrano le vendite più alte.
Senza contare poi che quello della Corea del Sud per Samsung è sempre il mercato dove le cose vanno meglio.

Secondo gli analisti il motivo principale di questo calo, oltre alla mancanza di vere novità, è da attribuire agli elevati prezzi dei Galaxy S9 che hanno portato in molti a puntare più sui dispositivi di fascia media come i Galaxy A8.

Nelle prossime settimane scopriremo se anche negli altri mercati si è verificata la stessa flessione delle vendite.

 

via theinvestor.co.kretnews.com