Root Note 8 e Galaxy S8 senza alterare Knox possibile, ma con tante limitazioni e solo per le versioni Snapdragon

Se da una parte la presenza della tecnologia Samsung Knox ha aumentato la sicurezza dei Galaxy, dall’altra è anche vero che ha reso molto più complicato le varie procedure di modding.

Grazie però ad un nuovo metodo comparso su Xda chiamato SamFAIL, ora anche gli utenti dei Galaxy S8 e Note 8 hanno la possibilità di abilitare sui loro dispositivi i permessi di root senza alterare il temibile contatore Knox e di conseguenza ripristinare la garanzia in qualsiasi momento.

Purtroppo per la natura dell’exploit su cui è basato SamFAIL può essere applicato solo alle varianti americane dei Galaxy S8 e Note 8 (quelle con il bootloader bloccato), inoltre la procedura da seguire per averlo è piuttosto complessa e non è alla portata di tutti.

Non mancano poi varie limitazioni, tra cui:

  • impossibilità di superare il controllo SafetyNet (e quindi di utilizzare le app che lo prevedono)
  • impossibilità di usare mod come Magisk
  • il bootloader continuerà a rimanere bloccato limitando notevolmente il modding
  • la batteria potrà essere ricaricata solo fino all’80%

Insomma nulla a che vedere con le procedure basate sui bootloader “speciali” utilizzati dai tecnici Samsung, purtroppo però non di facile reperibilità.

Chi volesse comunque approfondire l’argomento può farlo sulle rispettive discussioni di Xda:

SamFail per Galaxy S8
SamFail per Note 8

 

via Xda Portal