Per i laboratori di DxO la fotocamera dei Galaxy S8, seppur ottima, non è migliorata rispetto ai Galaxy S7

Uno degli aspetti che ha maggiormente deluso coloro che attendevano l’arrivo dei Galaxy S8 è stato il comparto fotografico posteriore, quest’anno privo di novità significative dato che Samsung ha confermato le stesse caratteristiche tecniche dei modelli predecessori.

Sui suoi ultimi top di gamma il produttore koreano ha però impiegato dei sensori differenti rispetto a quelli presenti nei Galaxy S7 ed ha inoltre aggiunto una tecnologia di elaborazione delle immagini multi-frame in grado di combinare tre foto in una per migliorare la nitidezza.

Ma come si traduce tutto questo in termini di qualità dell’immagine finale?

I laboratori di DxO come al solito hanno tentato di dare una risposta analizzando a fondo anche le prestazioni della fotocamera posteriore dei Galaxy S8, sia negli scatti delle foto che nelle registrazioni video.

E il punteggio da loro ottenuto è stato di 88, proprio come quello fatto registrare dai Galaxy S7 lo scorso anno.

Da come però si può vedere dalle singole prove ci sono aspetti in cui eccelle la fotocamera dei Galaxy S8 e altri in cui ad essere superiore è quella dei Galaxy S7.

Nella maggior parte dei casi parliamo però di differenze minime che non tutti potrebbero essere capaci di cogliere ad occhio nudo senza un’attenta analisi.

Certo, probabilmente chi si aspettava un miglioramento netto rimarrà deluso, ma stando alla classifica dei DxO Labs per quanto riguarda il comparto fotografico i Galaxy S8 si possono sempre considerare tra i migliori smartphone in commercio (risultano inferiori solo all’HTC U11 e ai Google Pixel).

Per l’analisi completa vi rimandiamo al sito di DxOMark (solo in lingua inglese).

Vedremo se Samsung riuscirà a migliorarsi con i suoi prossimi Note 8 che potrebbero introdurre un numero maggiore di novità.