L’arrivo dell’assistente vocale Bixby Voice negli USA slitta ancora perché incapace di riconoscere bene l’inglese

Samsung sembra essere in piena difficoltà nello sviluppo di Bixby Voice, il suo assistente vocale di cui si era parlato tanto già prima del lancio dei Galaxy S8 e che sulla carta sembrava dovesse rivoluzionare l’intero settore.

Disponibile per ora soltanto in Corea del Sud, entro la fine del mese di maggio sarebbe dovuto arrivare anche negli Stati Uniti, ma così non è stato.

Secondo fonti del The Wall Strett Journal il debutto di Bixby Voice nel mercato americano è infatti slittato di un ulteriore mese.
Il vero motivo è che la nuova intelligenza artificiale di Samsung avrebbe ancora problemi nel riconoscere la sintassi e la grammatica della lingua inglese, richiedendo quindi un tempo di apprendimento maggiore.

Di certo non un bel biglietto da visita per un assistente vocale che prometteva di essere superiore ai diretti concorrenti Siri e Google Assistant.

 

via engadget.com