Project Treble, il progetto con cui Google risolverà finalmente il problema della lentezza degli aggiornamenti Android

Si chiama Project Treble ed è il nome del progetto con cui Google intende risolvere in maniera definitiva quello che forse è il più grande problema della piattaforma Android: la lentezza del rilascio degli aggiornamenti da parte dei vari produttori di smartphone (basti pensare che a più di 9 mesi dal suo rilascio Nougat si trova solamente sul 7% dei dispositivi Android in circolazione).

Oggi il rilascio di una nuova versione di Android consiste principalmente in 6 passi:

  1. il team Android pubblica il codice sorgete
  2. i chipmaker (es. Samsung, Qualcomm, MediaTek, ecc…) modificano il codice per adattarlo alle loro piattaforme hardware (Exynos, Snapdragon, ecc…)
  3. i chipmaker passano il codice modificato ai vari produttori di smartphone (Samsung, Htc, LG, Sony, ecc…) e questi ultimi lo adattano ad ogni loro singolo dispositivo
  4. i produttori di smartphone insieme ai vari operatori telefonici testano e certificano la nuova release di Android
  5. i produttori di smartphone e operatori telefonici rilasciano agli utenti l’aggiornamento

L’idea di Google è molto semplice e consiste nel rendere ancora più modulare Android separando in maniera netta il framework del sistema operativo dal codice specifico dell’hardware sviluppato dai vari chipmaker.

Grazie ad un’apposita interfaccia che comunicherà tra le due parti, chiamata Vender interface, i chipmaker non dovranno più preoccuparsi di adattare da capo il loro codice ad ogni nuova versione di Android, con un notevole risparmio di tempo e costi.

Oltre a questo poi Google lavorerà a stretto contatto con i vari produttori di telefoni Android per prendere le personalizzazioni del codice da loro effettuate (ad esempio le caratteristiche specifiche per operatori telefonici e i vari paesi) e implementarle nella versione base di Android. In questo modo i produttori non perderanno tempo a ricrearle da zero con l’arrivo di una nuova versione del sistema operativo di Google.

Project Treble riguarderà però soltanto Androd O e tutte le future versioni di Android, pertanto i benefici potremo apprezzarli solamente a partire dal prossimo anno.

Vedremo se questo sistema riuscirà veramente a velocizzare il rilascio degli aggiornamenti da parte degli OEM.

A voi cosa ve ne pare?

 

fonte Google