twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 112016
 

E cosi neppure con il Galaxy Note 7 sarà possibile godere su uno smartphone Galaxy dei benefici del più recente standard per la ricarica rapida Quick Charge 3.0.

Anche con il suo ultimo top di gamma infatti Samsung ha preferito confermare la più vecchia tecnologia Quick charge 2.0 (ribattezzata fast charging) introdotta per la prima volta con il Note 4.

Ricordiamo che mentre lo standard QC 2.0 permette di ricaricare una batteria da 0 al 50% in circa 30 minuti, con il QC 3.0 è possibile arrivare con soli 5 minuti di attesa in più a ben l’80%.

quick charge 3 standard

In compenso chi passerà al Note 7 troverà la nuova porta USB di tipo C, completamente simmetrica e quindi con un connettore che può essere inserito senza preoccuparsi del verso.

note 7 usb type c

Purtroppo però ancora oggi non è affatto chiaro quale sia realmente lo standard scelto da Samsung per la porta USB del suo ultimo top di gamma.

Tutti hanno dato per scontato che possa trattarsi dell’USB 3.0, ma stranamente sia in fase di presentazione che in tutte le locandine pubblicitarie questo particolare è stato del tutto omesso.

Come se non bastasse alcune specifiche presenti nel sito ufficiale del produttore parlano di USB 3.1.

note 7 usb 3.1

Altre invece addirittura del vecchissimo standard USB 2.0.

note 7 usb 2.0

A questo punto per esserne completamente sicuri non resta che attendere i primi teardown del prodotto, sperando che Samsung in uno smartphone quasi perfetto non abbia trascurato questo piccolo particolare.