twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Nov 242016
 

Nonostante siano passate ormai più di sette settimane dal ritiro definitivo sui mercati, a tutt’oggi le vere cause che hanno portato i Note 7 ad andare in fiamme non si conoscono ancora.

Inizialmente si pensava che fosse tutta colpa delle batterie prodotte dalla divisione Samsung SDI, ma poi quando il problema è sorto anche sulle unità con batterie provenienti dal fornitore cinese Amperex Technology Limited si è subito capito che la situazione poteva essere più grave.

Stando a delle dichiarazioni raccolte in maniera anonima dall’agenzia Reuters tra gli ingegneri che hanno lavorato al progetto Note 7, Samsung SDI ha dovuto utilizzare nuovi materiali e tecnologie per riuscire ad accontentare le richieste di Samsung nel creare una batteria che avesse una capacità maggiore rispetto al precedente modello (nel Note 5 era di 3000 mAh, nel Note 7 di 3500 mAh).

note-7-batteria-interno

Per alcuni ingegneri concentrarsi sul potenziamento dell’autonomia poteva essere svantaggioso per l’affidabilità del prodotto, come del resto è successo.

Altri hanno invece dichiarato che il problema al Note 7 è stato molto imbarazzante perché inizialmente pensavano di avere il pieno controllo su tutti gli aspetti della produzione, ma poi hanno capito che c’erano ancora cose che non erano in grado di controllare.

Ricordiamo che la divisione Mobile di Samsung sta già pagando a caro prezzo questo incidente (-96% di profitti in meno nel terzo trimestre rispetto allo scorso anno), ma anche quella SDI non se la passa affatto bene visto che ora oltre ad una perdita del valore di mercato del un 20%, si trova ad affrontare pure una perdita di credibilità nei confronti dei propri clienti (tra cui risulta esserci pure Apple).

Speriamo che tutto questo non impedisca a Samsung di continuare a puntare su batterie per smartphone più grandi, ovviamente garantendo sempre la sicurezza ai propri clienti.

 

fonte reuters.com

  • stambeccuccio

    Continuo a credere che il problema non è (non era) nelle batterie e forse non lo sapremo mai. Quella era la scusa più facile e plausibile da dare al grande pubblico.

    Anyway non ce ne importa più nulla… perché adesso ci sarà Huawey con le nuove batterie al grafene che sbancherà il mercato… e Samsuck dirà bye bye al suo podio mentre ancora cerca le cause del suo fallimento.
    E ritornerà a fare lavatrici .. ah no, anche quelle esplodono!

    • Mike

      Bravo! E affan Knox, bloatware, lagwiz, sensore iride al posto di porta infrarosso, radio fm disabilitata di proposito, benchmarks pilotati e buonanotte al secchio,tentativi di bloccarmi i cazzi miei ecc. ecc. ecc.
      Avanti il prossimo!

    • Redi Berisha

      cos’è che sono ste batterei dei we wei ?

  • Albe

    Mah non penso proprio abbia a che fare con la grandezza. S7 Edge è più stretto e compatto di Note 7 e integrava addirittura una 3600 mAh

  • Nippojin

    Samsung ma che combini….
    Ripartite da zero e soprattutto fate meno i conservativi che non serve a un cazzo questa frammentazione di un modello all’anno solo per avere l’ultimo processore più potente…
    Ma purtroppo la gente è scimmia e compra ogni anno e alimenta questo spreco ,c’è chi lo può fare è chi lo fa indebitandosi e così tutti gli smartphone escono vecchi e difettosi…uno smartphone fatto bene secondo me ha bisogno di un progetto lungo e studiato…il problema è che nessuno lo farà mai neppure apple che però è avvantaggiata perché sviluppa solo 1 prodotto…
    Io dopo S8 capirò cosa è davvero Samsung perché dopo note 7 io sono stufo di questi finti top gamma,cioè se continua a fare le solite pochezze e fa finta di niente tanto ha da che campare o se vuole davvero fare le cose bene…
    Batteria o non batterie il problema di fondo è lo stesso da sempre…

  • Nippojin

    Esagerati….

  • franky29

    lo scanner dell’iride!

  • max

    La storia delle batterie troppo grandi pare una cavolata anche a me. .s7edge lo dimostra..ed è una vera bomba che non esplode ma ti porta a notte molto bene. .poi ci sono anche i galaxy A9 pro che hanno batterie ancora più grandi..e mi sembra che non abbiano fatto danni

    • Tersicore1976

      Su altri siti, hanno “scritto correttamente il titolo”: “Più capiente” in proporzione del “corpo della batteria”. Per solo 500 Mha in più questa sembra risultasse più “compressa” nel copro dello smartphone… Oltre ad aver dovuto trovare un nuovo “metodo” per guadagnare quella piccolo percentuale in più. Fosse così potremmo dire due cose: 1-Samsung è idiota a fare talune richieste. 2-Chi ha detto che la cosa era fattibile dovrebbe tornare a scuola. Insomma, hanno fatto uno richiesta e per non perdere la “commessa” hanno cercato di accontentarli. La colpa è di entrambi. Invece che la vorare insieme, una decide, e l’altra deve assecondarla. Secondo me se ottimizzavano il Software, mettevano na batteria da 2950 Mha, la gente avrebbe storto il naso, ma a sera ci arrivava, e oggi avrebbe avuto per le mani un Note 7. Così non è stato…

    • max

      La questione principale è che la gente, giustamente direi, da un note pretende di poterlo utilizzare in maniera molto pesante con ore di schermo acceso almeno pari a quello di mate 9 che pare sia davvero mostruoso come autonomia..e per il costo che può avere un galaxy note mi sembrerebbe anche il minimo. .

    • virtual

      Hai raccontato il modus operandi delle aziende italiane 🙂

  • Tersicore1976

    Forse il titolo doveva essere: “… troppo capiente, per il copro del Note 7”.
    Di fatto piegando i lati dello schermo hanno stretto il prodotto di qualche millimetro rispetto al Note 5. Come spessori siamo simili. Hanno aumentato la batteria di 500 Mha… Quindi vuol dire che nello stesso spazio o quasi (forse meno), hanno dovuto trovare il modo i mettere dentro quella quantità in più…

    • andrea55

      Infatti fino ad uno o due mesi prima della presentazione i teaser del Note 7 erano tutti flat, probabilmente la batteria era dimensionata per quel modello e poi è stata adattata

  • Redi Berisha

    cosa dicono,…… ma se s7 edge è piu piccolo e ha la batteria piu grossa …. basta detto tutto

    • Tersicore1976

      Prova a vedere in rete qualche foto dei due devices “smontati”: Vedrai ad occhio che la batteria del Note 7 (e del Note 5) sono più strette rispetto S7 Edge. Questo perché un “bel po di spazio” gli viene portato via dal vano della S-pen. Note 5 aveva 3000 mAh. Note 7 doveva averne 3500 di mAh. S7 ne ha 3600. Samsung può essere idiota quanto vuoi, ma le batteria sui Note devono per forza “convivere” con gli altri componenti in uno spazio più stretto a causa della PEN… Mediamente hanno dentro la stessa roba che c’è un Galaxy S, e sono tutti elementi grandi allo stesso modo… La Serie S però ha più spazio in orizzontale… i Note no. La differenza tra un S7 Edge di 5.5″ e un Note 7 da 5.7″ ti sembra così “grande”? A me no. Sono praticamente identici. 7,26 cm contro 7,39… 0,13 cm… meno di 1 millimetro e mezzo di larghezza… 3 in altezza e 2 di profondità… Il vano della Pen su Note 4 ad esempio occupa da bordo 1.3 cm… Comunque: la differenza tra un Note 5 e Note 7 non è così marcata. La Pen è grande uguale, e volevano farci stare 500 mAh in più… Non dico che la colpa sia per questo… ma dire che hanno due batteria grandi uguali non è vero.

  • angisbregolius

    Ma cavolo! aggiungete 1-2mm di spessore! e oltre al problema batterie risolvete anche quello della fotocamera sporgente! certe volte queste multinazionali si perdono in un bicchier d’acqua!