twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 282012
 

 

Quella che vi presentiamo oggi è una delle rom Jelly Bean più interessanti al momento disponibili per il Galaxy S2.
L’autore è bajee11, già noto per il progetto RootBox ICS.

La rom è stata creata dai sorgenti RootBox che riuniscono il meglio dei vari progetti Teamhacksung, CyanogenMod e AOKP.

All’interno troviamo una personalizzazione poco invasiva, con tante caratteristiche tipiche dell’android puro.
Nella Vanilla RootBox non mancano però accorgimenti che rendono l’android di Google più completo, come ad esempio il potente Rom Control delle AOKP con tutti i relativi hack.

Nella fotocamera troviamo anche la modalità Burst che consente di scattare fino a 5-10-15-20 foto in automatico, oltre alla modalità ISO.

Utile la possibilità di aggiornare la RootBox facilmente via OTA.

Essendo una rom Android 4.1.1, non possono mancare le novità più interessanti di Jelly Bean.

Le caratteristiche tecniche sono:

  • Setup tramite Aroma Installer
  • Kernel Siyah o Dream
  • Launcher Nova, Apex o JellyBean
  • Google Play Music, Apollo Music o Sony Walkman
  • Dsp Manager
  • Supporto HSPA+
  • Supporto profilo A2DP
  • Supporto ExTweaks
  • Google Apps già incluse

Il porting di JellyBean per ora nel Galaxy S2 è ancora alle fasi iniziali, quindi non è una rom che possiamo consigliare ad utenti poco esperti o particolarmente esigenti.

Tra le principali funzionalità ancora mancanti troviamo le ottimizzazioni di Google (es. Project Butter o effetto burro) e la modalità archivio di massa (la connessione al pc avviene soltanto tramite MTP).

Nel nostro utilizzo non abbiamo riscontrato gravi difetti nella Vanilla RootBOX.
Per stabilità e ottimizzazione è quella che abbiamo apprezzata maggiormente tra tutti i progetti JellyBean, CyanogenMod 10 compresa.
CONSIGLI INSTALLAZIONE

L’ultima versione della Vanilla RootBox la trovate alla pagina di Xda alla voce Downloads.

Per l’installazione o eventuali dubbi sulla procedura si invita a seguire quanto riportato nella Guida di riferimento installazione rom cucinate.
Subito dopo il flash da recovery comparirà l’aroma installer, un wizard guidato molto intuitivo.
Noi consigliamo di lasciare le opzioni di setup proposte dalla procedura.