twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ago 242015
 

Nel nostro blog vi abbiamo parlato più volte del fastidioso problema della gestione aggressiva della memoria RAM dei Galaxy con a bordo Lollipop che porta il sistema a svuotare il suo contenuto troppo di frequente.

In un primo momento si sperava che gli aggiornamenti ad Android 5.1.1 della Samsung riuscissero a risolvere definitivamente l’inconveniente, ma così non è stato e addirittura pure i nuovissimi Note 5 e Galaxy S6 Edge+ ne risultano afflitti.

note 5 s6 edge

A dimostrarlo è un video girato da androidpolice.com, dove l’autore manda in esecuzione varie applicazioni per poi richiamarle in un secondo momento.

Mentre nel Nexus 6 (sulla destra) le app aperte risultano ancora in memoria, nel Galaxy S6 Edge+ (sulla sinistra) si verifica il fastidioso refresh che costringe l’utente ad aspettare ancora il caricamento.

I motivi per cui la Samsung ha scelto di gestire in questo modo la memoria RAM dei suoi Galaxy sono ancora ignoti (l’autore del video ipotizza per non usare più del dovuto la CPU e la RAM in modo da prolungare la durata della batteria), sta di fatto che in questo modo averne 2, 4 o 16 GB per l’utente finale cambia quasi nulla visto che non riuscirà mai a sfruttare il multitasking a dovere.

Di seguito un video simile con il Note 5.

articoli correlati:
– I Galaxy S6 hanno un problema di memoria ram? Sì, ma non riguarda solo loro
– Android 5.1.1 Lollipop non solo non risolve subito il problema della RAM, ma sembra addirittura peggiorarlo