twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 222015
 

Dopo i ban temporanei nei confronti di coloro che utilizzano i client non ufficiali questa volta WhatsApp torna a far parlare di sé in maniera positiva.

Nelle ultime ore la società californiana ha infatti introdotto una novità molto attesa dai tanti utilizzatori del suo network, ossia la possibilità di poter scambiare i messaggi comodamente da un pc grazie ad un comune browser web.

Il nuovo servizio prende il nome di WhatsApp Web.

guida WhatsApp Web

Ufficialmente viene supportato solamente il browser Google Chrome (sono esclusi quindi Internet Explorer, Safari, Opera e Firefox, anche se potrebbero funzionare).
A causa poi delle limitazioni della loro piattaforma per ora gli utenti Apple non possono ancora utilizzarlo.

Di seguito vi spiegheremo come usarlo.

  1. Aprite sul PC la pagina web.whatsapp.com.
    Vi ritroverete davanti ad una schermata simile alla seguente.
    WhatsApp Web
  2. Assicuratevi di avere sul telefono l’ultima versione 2.11.498 (o superiore) di WhatsApp.
    Nel menù impostazioni dovreste così trovare la nuova voce WhatsApp Web.
    WhatsApp Web-2
  3. Cliccarci sopra, comparirà una schermata simile alla seguente.
    WhatsApp Web-3
  4. Ora inquadrare con la fotocamera del telefono il codice QR visualizzato all’interno del browser.
    WhatsApp Web-4
  5. Dopo che la connessione sarà stabilità vi ritroverete in WhatsApp Web esattamente tutti i vostri contatti e i messaggi scambiati presenti sul vostro telefono.
    WhatsApp Web-5

Purtroppo WhatsApp Web non è un vero e proprio client indipendente.

Innanzitutto perché per stabilire la prima connessione occorre necessariamente avere il telefono vicino ed eseguire la procedura vista sopra.

Inoltre il servizio web si appoggia direttamente al database presente sullo smartphone, quindi dovrete lasciare quest’ultimo sempre acceso e connesso ad internet.

Cosa ne pensate di WhatsApp Web, promosso o bocciato?

 

si ringrazia per le numerose segnalazioni tutti i nostri lettori