twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

 News  Scritto da il 2 gennaio 2012 alle 12:30

Unlock Root – tanti buoni motivi per NON usarlo!

Gen 022012
 

 

Negli scorsi giorni molti siti web del settore, anche italiani, hanno diffuso allegramente senza approfondire più di tanto un nuovo tool per effettuare il root.
Molti ci chiedono se possono usarlo anche per il Galaxy S e Galaxy SII e il perchè noi non ne parliamo affatto.

 

Innanzitutto un tool universale per effettuare il root dei dispositivi android almeno fino ad oggi non è mai esistito. Comparire all' improvviso sul web con questo programmino miracoloso è già una cosa sospetta di suo. Inoltre non viene fornita alcuna informazione sul tipo di exploit utilizzato, rimane sempre tutto molto misterioso.

Ma andiamo avanti e proviamo a visitare il sito. Dando un'occhiata all' elenco dei dispositivi supportati si nota addirittura l' iphone, oltre ad un elenco sterminato di altri dispositivi android con tanti altri modelli alquanto bizzarri.

 

Funzionasse almeno sulla metà dei telefoni sarebbe davvero una gran cosa, ma purtroppo anche facendo una ricerca nel web si legge che sulla maggiorparte non va proprio
Noi l'abbiamo provato su Galaxy S e Galaxy SII con diversi firmware senza alcun successo, ma non sappiamo se può dipendere dalla versione del firmware stesso (ne dubitiamo comunque).

 

I nostri sospetti non sono svaniti neanche installandolo. A parte i caratteri davvero incomprensibili del setup ecco cosa ci ha segnalato il nostro antivirus Avira durante l'esecuzione:

Provando ad effettuare una scansione con altri antivirus non tutti lo segnalano come malware. Evidentemente si tratta di un falso positivo dovuto a qualche metodo di creazione del pacchetto poco pulito utilizzato (la presenza dell' exploit di android come molti dicono non c'entra un bel nulla qui).

Ma il fatto che vada a cambiare le homepage dei browser installati sui pc con un indirizzo tutto suo non deve comunque far stare tranquilli.

 

Da qualche indagine da noi effettuata sembrerebbe che l'exploit utilizzato sia il BurritoRoot di jcase, noto sviluppatore presente su Xda, e che viene sfruttato dall'utility Kindle Fire di Vashypooh.
Se così fosse quindi ci troveremo di fronte anche a del codice rubato senza aver avuto alcuna autorizzazione.

 

Sinceramente non troviamo alcun motivo per usarlo e consigliarlo addirittura ad altri senza dire nulla, come è stato fatto. 
Per chi fosse interessato al root ricordiamo che ci sono metodi ben più efficaci e sicuri, come ad esempio Easy Rooting Toolkit o i kernel di Chainfire (vedi Guida al root del Galaxy S2 semplificataGuida al root sicuro sul Galaxy S con gingerbread).

Se ne dovessero uscire altri saremo i primi a segnalarlo anche a voi.

[p1]