twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mar 282018
 

Mentre Samsung per questa prima parte dell’anno punterà tutto su degli smartphone come i Galaxy S9 che in fin dei conti non propongono nulla di particolare rispetto ai top di gamma del 2017, Huawei ha deciso di giocarsi le sue carte con due nuovi modelli in grado di offrire caratteristiche in un certo senso innovative per l’intero settore.

Il primo è l’Huawei P20 Pro, che si distingue per un design basato su una scocca con certificazione IP67 in metallo ricoperta da vetro temperato, disponibile anche in colore sfumato (dimensioni 73,9x155x7,8 mm peso 180gr).

Lo schermo è un OLED da 6,1″ con risoluzione Full HD (Huawei si mantiene coerente con le sue scelte ritenendo i display Quad HD ancora inutili sugli smartphone) caratterizzato dal notch (che può anche “scomparire”) e supporto del knock (gesture a display spento).

La CPU è una Huawei Kirin 970 (4×2.36GHz Cortex A73, 4×1.8GHz Cortex A53), con NPU (Neural Network Processing Unit) che sfrutta l’intelligenza artificiale in ogni ambito di utilizzo dello smartphone, dalla gestione della batteria, alla riproduzione dell’audio fino allo scatto di fotografie.

La memoria RAM è da 6 GB, mentre quella di archiviazione è da 128 GB.
La batteria è invece da ben 4000 mAh con supporto della ricarica rapida.

Nell’Huawei P20 Pro troviamo poi il doppio speaker con supporto Dolby Atmos e il lettore di impronte integrato nella cornice inferiore dello schermo.

Quello che rende veramente particolare l’Huawei P20 Pro è il fatto che si tratta del primo smartphone con una tripla fotocamera posteriore, tutte con lenti Leica.

La prima è da ben 40 Megapixel, con dimensione di ben 1/1.7″ e apertura focale f1.8 che dovrebbe aiutare a catturare più luce anche negli ambienti bui.

Troviamo poi una camera monocromatica da 20 Megapixel (apertura focale f1.6) ed infine una da 8 Megapixel capace di fornire uno zoom ottico 3X e uno ibrido da 5X.

Come anticipato all’hardware si unisce anche l’intelligenza artificiale della NPU, che aiuta a stabilizzare l’immagine, identificare in tempo reale gli oggetti, regolare automaticamente le impostazioni della camera per lo scatto ottimale, rilevare l’azione per uno scatto più fulmineo e gestire l’autofocus.

Sempre per quanto riguarda la fotocamera posteriore merita di essere segnalato il tempo di avvio da stamd-by allo scatto di soli 0,3 secondi, lo slow motion a 960 fps e la possibilità di scattare foto a 102400 ISO.

Per la fotocamera anteriore è invece da 24 Megapixel con apertura focale f2.0 e riconoscimento 3D del volto.

Tutte caratteristiche che hanno permesso all’Huawei P20 Pro di ottenere dai laboratori DxO il riconoscimento di smartphone con la migliore fotocamera con un punteggio record di 109, proprio ai danni del Galaxy S9 Plus.

Il prezzo del P20 Pro in Europa è di 899€, ma esiste anche una versione più economica chiamata P20, con specifiche inferiori e dal prezzo di 679€ (entrambi più bassi di quelli dei Galaxy S9+ e Galaxy S9).

Ecco il video di presentazione.

Huawei ha però presentato anche un altro smartphone di fascia alta, il Mate 10 RS Porsche Design.

Le specifiche hardware del Mate 10 RS sono in gran parte le stesse dell’Huawei P20 Pro, compresa la tripla fotocamera.
Ma oltre alla capacità della memoria di archiviazione da ben 512 GB, questo modello si distingue per prevedere al suo interno ben due lettori delle impronte digitali.

Il primo è collocato sul retro della scocca, l’altro invece è integrato nel display.

Purtroppo il suo elevato prezzo, dovuto al design by Porsche, non lo rende uno smartphone accessibile a tutti. Per la versione da 512GB si parla infatti di ben 2095€ mentre quella da 256GB 1695€.

Ecco il video di presentazione.

Ma perché Samsung dovrebbe preoccuparsi?
I nuovi P20 ProMate 10 RS Porsche Design possono piacere o meno e possono anche vendere un quinto dei Galaxy S9, ma è indubbio che Huawei negli ultimi anni sta cercando di fare quello che il produttore koreano faceva ai tempi dei suoi primi Galaxy S: proporre caratteristiche di spicco nel settore anticipando sempre tutti gli altri e adattarsi rapidamente alle esigenze degli utenti.

Voi cosa ne pensate? A voi piacciono questi due nuovi smartphone Huawei?

 

fonte Huawei 1, 2