twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Dic 152014
 

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che da oggi, così come era già avvenuto a luglio per Tim e Vodafone, anche la Wind farà pagare ai suoi clienti la notifica delle chiamate ricevute a telefono spento, occupato o irraggiungibile.

wind

Il servizio conosciuto con il nome Sms My Wind avrà ora un costo di 19 centesimi che verranno addebitati in maniera anticipata per 7 giorni a partire dalla ricezione del primo sms di notifica.

Dal 15 dicembre 2014, il servizio SMS My Wind diventerà a pagamento per i clienti con Ricaricabile e piano tariffario Wind 1 e Wind al secondo: il servizio costerà 19 centesimi addebitati solo alla ricezione del primo SMS di notifica e per 7 giorni, incluso quello nel quale hai ricevuto il messaggio, non sosterrai ulteriori costi.

Inizialmente Sms My Wind sarà a pagamento soltanto per i clienti ricaricabili con piano Wind 1Wind al secondo, mentre per tutti gli altri lo diventerà a partire soltanto da gennaio 2015.

Per i clienti con Ricaricabile ed altri piani tariffari diversi da quelli sopra indicati il servizio diventerà progressivamente a pagamento, nelle stesse modalità e costi, a partire da gennaio 2015.

Per chi non fosse interessato al servizio ecco come disattivarlo:

  1. chiamare al numero gratuito 403020
  2. dopo che verrà richiesto dalla voce registrata digitare 2

Lo stesso numero è valido anche per controllare il suo stato di attivazione.

Ma attenzione, Sms My Wind si riattiverà da solo ogni volta che verrà disabilitato il trasferimento di chiamata o la segreteria, pertanto in questi casi sarà necessario ripetere la procedura elencata sopra.

Il costo del servizio SMS My Wind si applica anche con credito zero e segreteria telefonica attiva; non funziona se sul telefonino è impostato il trasferimento di chiamata verso un altro numero di telefono.

Per chi cercasse un’alternativa completamente gratuita ai servizi di notifica di Tim, Vodafone e Wind vi suggeriamo l’app PhoneFunky di cui vi abbiamo parlato qualche mese fa.

 

fonte wind.it