twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Nov 242012
 

 

Nella giornata di ieri Samsung ha rilasciato una nuova versione del suo Music Hub
Ma di cosa si tratta realmente?

Il Samsung Music Hub è un servizio creato nel corso del 2012 dalla casa koreana in collaborazione con la 7digital.
Oltre ad un vero e proprio store con a catalogo quasi 19 milioni di canzoni, è prevista anche un'applicazione che permette di sfruttare in mobilità alcune interessanti funzioni avanzate pensate esclusivamente per i clienti Samsung.

In pratica il Music Hub può essere considerato come la risposta di Samsung ai vari Google Music e Itunes Match.

L'utente infatti può gestire anche le propria collezione musicale, caricandola nei 100GB offerto dal cloud Samsung (paragonabile a 60.000 brani) per ascoltarla ovunque si trovi. 

Il meccanismo di upload è basato sulla tecnologia Scan & Match
Se all'interno dello store Samsung è già presente il brano che intendiamo caricare, non sarà necessario trasferire fisicamente il file audio perchè questo verrà prelevato direttamente dal catalogo online (proprio come  Itunes Match).

Il Music Hub supporta sia la sincronizzazione col software Itunes che Windows Media Player.

Tra le funzioni previste troviamo anche un servizio Radio che permette di ascoltare le canzoni in base al genere preferito o di creare addirittura una stazione con solo i artisti desiderati.

Purtroppo, anche se è possibile acquistare i vari brani o album singolarmente (con anteprima di 30 secondi), per sfruttare le varie funzionalità avanzate è necessario abbonarsi al servizio Premium.

Il costo non è basso, circa 9,99 € al mese, ma in compenso è possibile ascoltare in maniera illimitata qualsiasi canzone presente nello store.

Oltre all'app per android (download Music Hub), esiste anche un Web Player utilizzabile da un qualsiasi computer tramite browser.
 

Al momento questi servizi per il Music Hub sono disponibili soltanto per il Galaxy S3 e Note 2, ma presto dovrebbero essere estesi anche per tutti gli altri dispositivi.
Chi volesse provarlo potrà godere di un periodo di prova.