twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Gen 192012
 

 

Root e permessi di root sono i termini più usati dalla comunità android, spesso però in maniera impropria e senza conoscerne veramente il significato.

Cerchiamo allora di far luce su questo argomento in maniera che anche i meno esperti o chi si avvicina per la prima volta al mondo android tramite un Galaxy possa comprenderne il senso.

 

Breve introduzione al root

Il termine root si riferisce, impropriamente, alla possibilità di poter ottenere dei permessi di alto livello sull’intero sistema operativo,  in  modo che l’utente ne diventi completamente l’amministratore (superuser).

In effetti il root è proprio il nome che viene dato all’account di amministratore nei sistemi operativi Unix-like e non alla procedura stessa che permette di acquisire tali diritti.

Purtroppo oggi nel mondo android si usano i termini root, diritti di root, fare il root, ottenere il root, rootare ecc…. come se fossero sinonimi.

 

A cosa NON servono i permessi di root

Iniziamo da questo punto perchè molti attribuiscono ai permessi di root proprietà misteriose, a volte quasi divine.

  • il root da solo non vi permetterà di rendere il telefono più veloce
  • il root da solo non vi aiuterà ad avere un telefono più stabile
  • il root da solo non vi renderà il telefono più comodo nell’uso quotidiano
  • il root non serve ad installare i firmware, ufficiali o di test che siano
  • il root non serve ad installare rom cucinate
  • il root non serve per usare odin

 

A cosa servono i permessi di root

Forse è la domanda più imbarazzante da rivolgere a chi tenta di acquisire tali diritti.
Nessuno saprebbe farvi infatti un elenco convincente.

In ogni caso il vantaggio principale dei privilegi di root è quello di poter accedere in scrittura (quindi creazione, modifica e cancellazione) al contenuto di tutte le cartelle del sistema operativo, altrimenti inaccessibili nelle configurazioni di base.

Questa azione renderà possibile:

  • eliminare le applicazioni stock
  • modificare o sostituire i file di sistema
  • lavorare il file di framework per cambiare la grafica del dispositivo

Altre possibilità fornita dai privilegi di root è quella di poter utilizzare programmi con funzioni particolari, come ad esempio:

  • screenshots della schermata
  • backup delle app e di tutti i file di sistema mantenendo l’eventuale link al market
  • bloccare servizi o processi
  • firewall connessione dati
  • spostare dati applicazioni su sd esterna
  • modifica impostazioni varie audio
  • modifica impostazioni video
  • e tante altre provenienti dalle comunità di sviluppatori

 

Per altre informazioni: Root e permessi di root: domande frequenti