twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Giu 072012
 

 

TROVERETE UNA GUIDA PIU' AGGIORNATA ALL'INDIRIZZO
Nuova guida recovery temporanea e root sicuro sul Galaxy S2

 

In questa guida spiegheremo come poter installare una recovery modificata in maniera temporanea, basandoci sul lavoro effettuato dall'utente Rachmat3 di Xda.

Al contrario dei soliti metodi (es. Cf-Root), questo procedimento non richiede di installare alcun tipo di kernel modificato con inclusa la clockwork mod recovery.
 

I vantaggi di questa soluzione sono evidenti, soprattutto per chi vuole mantenere firmware e kernel originali Samsung senza lasciare alcuna traccia di una recovery modificata:

  • installare mods varie (es. temi, hack vari tipo JKAY, ecc…)
     
  • flashare kernel o rom cucinate senza far aumentare il contatore o far comparire il triangolo giallo
     
  • eseguire un nandroid backup senza compromettere la garanzia installando una recovery fissa
     
  • Wipe Dalvik Cache, utile per risolvere alcuni problemi prima di ricorrere al più estremo e completo factory reset.
     
  • effettuare il semplice root / unroot del galaxy s2

 

Prerequisiti 

  • Firmware basato su Android 4.0.3.
    Per il momento evitare di usarla su firmware Android 4.0.4.
  • Indispensabile una microsd esterna (non importa la capacità, velocità ecc…)

 

Procedura

  1. Scaricare il seguente pacchetto CWM.zip e copiarlo all'interno della microsd.
     
  2. Entrare in recovery: da telefono spento tenere premuti i tasti VOLUME SU + HOME + POWER e attendere fino a quando non si avvia in tale modalità.
     
  3. Vi ritroverete davanti a delle scritte simili alle seguenti.
    Per spostarvi usare i pulsanti del volume, per selezionare il tasto power.

     
  4. Selezionare apply update from external storage.

     
  5. Selezionare il file CWM.zip scaricato in precedenza.

     
  6. Verrà ora caricata in maniera temporanea la ClockWorkMod Recovery, una recovery più avanzata rispetto a quella stock di android.
    Questo tipo di recovery è touch, quindi ora per selezionare le varie voci potete cliccare anche direttamente con il dito sopra, oltre che usare i comandi citati al punto 3.
     
  7. Suggerimento: una volta selezionato un menù, per tornare indietro scorrere fino in fondo e cliccare sulla voce +++++ Go Back +++++.

 

Per chi lo volesse, con il metodo indicato in questa guida è possibile anche effettuare il root evitando di installare kernel modificati:

  1. Scaricare il pacchetto SU-Busybox-Installer.zip e copiarlo nella memoria interna (/sdcard).
     
  2. Avviare la recovery temporanea tramite i passaggi visti sopra.(punti 1-6).
     
  3. Andare in install zip from sdcard > choose zip from internal sdcard e selezionare il pacchetto SU-Busybox-Installer.zip copiato in precedenza.
     
  4. Infine riavviare.
     
  5. Per effettuare l'unroot ripetere la procedura ma questa volta usando il file SU-Uninstaller-Signed.zip.