twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 072015
 

Perché Google ha rinunciato da tempo sui Nexus al supporto delle microsd esterne e perché molti produttori di dispositivi android, tra cui di recente anche Samsung con i Galaxy S6, hanno fatto lo stesso?

I motivi di queste scelte sono diverse e a tentare di spiegarle è direttamente Hugo Barra, non uno qualunque ma l’ex vice presidente della divisione sviluppo Android di Google e attualmente alto dirigente della Xiaomi, società che ha deciso di seguire la stessa politica sui suoi modelli top di gamma.

hugo barra

I punti toccati da Barra in un’intervista rilasciata al sito engadget.com sono diversi e ve li riassumiamo di seguito:

  1. il motivo principale è che le microsd, molto più lente delle memorie utilizzate dai produttori all’interno degli smartphone o tablet, compromettono le prestazioni del dispositivo
  2. le microsd sono altamente soggette a malfunzionamenti di vario genere che possono arrivare a compromettere gravemente la stabilità del sistema, in questi casi l’utente tende sempre a dare poi la colpa al telefono
  3. il mercato delle schede microsd contraffatte è molto fiorente e l’utente si trova ad acquistare schede di bassissima qualità spacciate per delle SanDisk o Kingston
  4. per far posto alle microsd la Xiaomi in molti suoi telefoni doveva sacrificare la capacità della batteria, l’ergonomia e in alcuni casi lo slot per la seconda sim

android no microsd

Se da una parte le ragioni di Hugo Barra possono essere condivise, soprattutto da chi in passato si è ritrovato ad affrontare esattamente gli stessi problemi da lui citati nei primi 3 punti, dall’altra la scelta di utilizzare o meno le microsd dovrebbe essere lasciata all’utente visto anche i prezzi che raggiungono i telefoni con tagli da memoria superiori ai 16 GB.

Insomma, rimuovere fisicamente lo slot a nostro avviso non può essere considerato il giusto compromesso.

E voi come la pensate?

  • Max77

    Io la penso come te, è l’utente a decidere cosa vuole nel SUO smartphone. D’accordo sul fatto che in commercio esistono miriadi di SD tarocche, ma è anche vero che esistono miriadi di falsi smartphone spacciati per marche blasonate. Quindi a questo punto, se uno vuole risparmiare sugli accessori se ne deve assumere le responsabilità, senza per questo penalizzare l’acquirente con costi fuori dal mondo, per avere 32GB o 64GB

  • giovanni lullo

    Penso che solo il mercato darà una risposta.Se continuano a vendere robe da 16Gb (9 utilizzabili) senza espansione di memoria, vuol dire che il mercato lo accetta. Non vedo perchè un qualunque fornitore debba spendere soldi per funzioni che, evidentemente il mercato non è disposto a pagare…Dietro queste scelte, secondo me, ci stanno studi di settore con le controsfere…

  • Daniele

    Io continuo a preferire le sd esterne

  • Franco

    Scuse campate per aria. Provo a rispondere personalmente:

    1: SD Lente? Basta prendere quelle ad alte prestazioni. Sandisk o Samsung vanno bene. Anche perchè, personalmente, ci tengo foto e musica. Quindi non ci vedo gran perdita di performance
    2: I malfunzionamenti colpiscono anche i componenti più solidi/affidabili. Poi se una è difettosa c’è la garanzia
    3: Questa non l’ho capita. Comunque basta fare attenzione. Tipo a diffidare in offerte del tipo “Micro SD da 64gb a 5 euro….”
    4: Altra scusa del menga personalmente. Non penso che la microsd porti via così tanto spazio.

    • SmartComm

      in confronto alla UFS 2.0 del S6 direi che si, le sd sono proprio lente, anche quelle in classe 10

    • Vincent Ammattatelli

      Sì ok… saranno lente. Ma non è che l’OS deve stare tutto il giorno ad accedere alla SD. Dunque, i rallentamenti e i malfunzionamenti sono tutti “relativi”.

    • Franco

      Esatto. Nella SD ci tieni le foto, la musica. E anche se sono più “lente” ad aprirsi muore nessuno.

    • SmartComm

      Non ho le competenze per stabilire se e quanto la gestione di una sd esterna possa compromettere le prestazioni globali del so in modo percepibile da parte dell’utente. Direi peró che se dobbiamo cominciare a pensare ad esempio a video 4k a 30 o 60fps letti da una sd esterna mi sa che siamo giá oggi vicini al limite e, in prospettiva, forse l’abbandono di una memoria lenta non é uno sbaglio.
      A leggere in giro comunque mi pare di capire che chi sviluppa a basso livello in genere convenga che la sd esterna sia un bel pain in the ass per le prestazioni globali del so.

    • Franco

      Quello sono d’accordo. Ma, come detto, io vedo la SD come memoria da storage. E’ un pò come pretendere performance da ssd ad un Western Digital Caviar Green…. è ovvio che andrà più “lento”. Del video a 4K siamo andati a prendere l’esempio limite che, di sicuro, metterà in crisi la SD 🙂

    • Franco

      Io vedo la memoria SD come archivio secondario. Dove tieni musica, foto etc. ossia files che si accedono non frequentemente. Un pò come una soluzione SSD+Disco storage da 2TB nei pc. E’ ovvio che i ldisco da 2TB sia più lento dell’SSD. Proprio perchè sono files che andranno toccato non frequentemente.

    • SmartComm

      quanto frequentemente lo decide ad esempio mediascanner, ma presumo anche altri servizi android, indipendentemente dalla tua frequenza di utilizzo

    • 𝕃๏𝕣χ

      Quoto tutto

  • Root Cool

    Ho sempre formattato tutti gli smartphones senza accendere il pc (tranne quando uso odin) grazie alla memoria esterna.. E un paio di volte ho recuperato dalla stessa pure il backup del file efs(di fatto potendo salvare il telefono). Musica e film sono sempre dentro l’sd esterna.. Se li volessi per qualche motivo sul tablet non ci metterei nulla a spostarla. E se poi mi rallenta un po’ il sistema, pazienza. Per me è irrinunciabile. Ecco perché spero che Samsung non faccia come con i nuovi s6.mi dispiacerebbe dover cambiare una marca con la quale mi trovo bene da anni.

    • Vincent Ammattatelli

      Condivido perfettamente.
      Senza mSD mi troverei in difficoltà continua.
      Ok che adesso le nuove recovery supportano l’OTG… ma non è che sia la strada più comoda.
      A parer mio è solo una questione di moda e null’altro.
      Un modo come un altro per dar fastidio e renderci più “dipendenti” da alcuni servizi tipo il cloud che trovo per molti versi poco utile per le cose serie.

  • Cerberus

    Io ho un note3 da 32gb di memoria, + una micro sd da 64gb quasi piena che uso esclusivamente per i contenuti multimediali (foto musica filmati documenti) personalmente la trovo comodissima, ad ogni cambio telefono o ripristino dello stesso mi ritrovo sempre la mia micro sd pronta all’uso con dentro tutti i miei dati, se dovessi avere un terminale che non supporta la memoria esterna dovrebbe essere da almeno 128 gb di memoria.

  • Giannetto77

    io su S5 uso la micro sd 64GB samsung pro lettura 90mega e scrittura a 80 e il telefono devo dire va una bomba. su s4 avevo una sandisk che si è rotta dopo 9 mesi appena tornato dalla thailadia ed ho perso tutte le foto e video che avevo fatto.

    • franky29

      Ma si è rotta come?

    • Root Cool

      A me s4 ne aveva bruciata una. Forse a causa del calore.. È un problema abbastanza diffuso per quel terminale.

    • franky29

      :O è un difetto del telefono però non della sd eh

  • ste

    poter scegliere è sempre meglio. Così invece non si può più. Penso sia un interesse comune dei vari marchi fare smartphone con tagli di memoria interni multipli per giustificare soprattutto l’aumento dei costi. Se tutti i marchi facesero così non sarebbe più vero che è il consumatore a fare il mercato, non ci sarebbero scelte e quindi che ti vuoi premiare? Secondo me ce stanno a prova, ma bisogna vedere come andrà a finire….Cmq i motivi contro le Sd esterne dell’articolo sono ridicoli quasi quanto Apple che spiegava ai clienti come usare il 6Plus per non farlo piegare…;)))

  • Mauro A

    Ciao a tutti ,, Secondo me è una azione di mercato in quanto con questo metodo possono giocare sui prezzi con i vari tagli di memoria.. . Io ho un s4 mini con micro sd da 64gb e va che una meraviglia…

    • Michele

      Hahahaha. Idem. E quando vedo quelli con telefono da 64 giga del costo 1000 euri mi vien da ridere. Noi abbiamo 32+64giga=96giga per 400euri di meno.

  • SmartComm

    UFS 2.0 da 128/256GB a costi accettabili e partizionabili a piacimento (entro certi limiti): questo potrebbe farmi rinunciare ad una SD esterna

  • Antonio Sic.

    Io ho avuto una sd da 8 GB per 5 anni sul Galaxy S e non ho mai avuto problemi, adesso si è rotto il telefono e per avere la sd ho preso il Note 4 che però non mi fa modificare i file di excel nella sd, pensate che fregatura!!
    A proposito, qualcuno sa dirmi come posso fare?
    Comunque preferisco sempre la sd.

    • Vincent Ammattatelli

      Attendi l’aggiornamento a Lollipop (che permette nuovamente alle App terze di modificare file sulla SD) oppure devi prendere i permessi di Root.

    • Antonio Sic.

      L’ aggiornamento l’ho fatto, anche sul Note Pro 12.2, ma non è cambiato nulla.

    • Vincent Ammattatelli

      Strano…. dipenderà dall’App che usi allora. Io ad esempio con Solid Explorer se provo a modificare un file su mSD la prima volta mi chiede di dare all’App i permessi. Poi non me lo chiede più.
      Dunque credo dipenda dall’App in se.
      In tal caso ti restano solo i permessi di Root. :-

    • Antonio Sic.

      io uso WPS Office per lavorare con excel e se apro un file nella sd e lo modifico, quando provo a salvarlo mi dice che questa versione di android non lo consente.

    • Michele

      Allora state parlando del blocco di Google.
      Dovete rootare il dispositivo. Non avete scelta.
      E dovete necessariamente modificare un paio di righe di un file di testo nella cartella di sistema (o usare SdFix)

    • Antonio Sic.

      Grazie per l’interessamento.
      E quindi cosa devo fare?

    • Michele

      Se ho capito bene stai parlando della nuova limitazione che Google ha introdotto in Android.
      Problema ampiamente discusso ovunque mesi or sono e che è stato risolto.
      Fondamentalmente devi rootare il dispositivo e modificare un file di testo di sistema. Una utility scaricabile dal Playstore lo fa in automatico (mi sembra si chiami SdFix)
      Ennesima dimostrazione della volontà di limitare l’uso delle sd.

  • Antonio

    se facessero uno smartphone con un 1 terabyte di memoria RAM non avrei bisogno di una microsd. 🙂

    • Paolo

      Cosa c’entra la RAM con la micro-sd?

    • Andrea Malachi

      forse intendeva la memoria rom..

    • SmartComm

      o flash

    • Casper

      Io credo di si invece, perché se riesci a memorizzare file, foto, musica ed altro nella memoria Ram senza che si volatilizzino al primo riavvio giuro che ti candido per il Nobel 😂 Scherzo ovviamente, era solo una battuta. La Ram è memoria volatile e la chiamano così proprio perché la Ram memorizza dati temporaneamente solo per alleggerire il carico al processore e velocizzare i processi. Come riavvii si svuota totalmente.

  • Casper

    A me non è mai piaciuto avere né la SD né la batteria removibile.
    Per me non va bene nemmeno lasciare la scelta all’utente. Un’azienda sviluppa un prodotto e lo fa come meglio crede. L’utente l’unica scelta che deve avere (e che ha) è se comprarlo o meno. Se uno vuole la SD ci sono altre alternative. Io per esempio ho bisogno dei 64 GB e voglio un dispositivo con memoria interna da 64 GB. Se samsung mi avesse fatto s6 con 32 GB e slot SD non lo avrei acquistato.

    • Vincent Ammattatelli

      Il problema è la “tendenza”….
      Seguendo le tendenze si finisce per uccidere alcune libertà e non sempre le tendenze volgono alla scelta più utile o intelligente. 😉

    • Casper

      Capisco Il tuo pensiero ma, per quanto mi riguarda, non si tratta di tendenze, io ho sempre odiato la SD in primis perché più lenta delle memorie interne e in secondo luogo perché introduci comunque una potenziale elemento problematico in più. Io la libertà non la vedo in senso unidirezionale, ma bidirezionale. Un consumatore è libero di scegliere il prodotto che ritiene più opportuno così come un’azienda è libera di produrre e vendere quello che le pare. Ripeto, ci sono alternative sia con che senza SD. Personalmente non preferirò mai un telefono con SD e batteria rimovibile perché apprezzo il bel design e odio le SD. Allo stesso modo qualcun’altro non comprerà mai un telefono senza SD perché la ritiene un valore aggiunto indispensabile. Ognuno ha le sue idee e bisognerebbe un po’ smetterla di continuare a scrivere roba del tipo “bah, è una ciofe*ca perché non ha l’SD. Ti assicuro che lo abbiamo capito tutti che molti la ritengono indispensabili, ciò non toglie che anche chi non la apprezza ha diritto ad avere prodotti conformi alle proprie esigenze. La scelta c’è per tutti. Nessuno impone di acquistare per forza un prodotto senza SD.

    • Vincent Ammattatelli

      Ottimo pensiero e mi trovi concorde però se mi permetti vorrei portarti un esempio che dimostra il fatto che stile (estetica o come vogliamo chiamarla) e funzionalità non cozzano fra loro. Mantenendo tutto ciò che a te piace e anche a me.
      La serie Xperia di Sony. Ok, la batteria è “inamovibile” ma diciamo che la cosa non mi tange. Però li c’è anche lo slot per mSD. Che a guardar bene, se una cosa la metti, non vuol dire che la devi usare. Puoi anche ignorarla se vuoi.
      Sull’ S6 una fessura per la SIM l’hanno dovuta comunque fare. Non credo che una in più per la mSD avrebbe sconvolto il progetto. Anche perché fisicamente sia lo slot della sim che quello della mSD hanno le medesime dimensioni.
      Sarà che sono 20anni che faccio elettronica/informatica e che tutti i giorni ho a che fare con chi ingegnerizza Hardware o Firmware ma io tutte queste “problematiche” che sparano i costruttori non le vedo.
      Vorrei tanto che qualcuno del settore mi spiegasse in dettaglio quali realmente sono queste problematiche. In “tecnichese” intendo. Dato che lo comprendo. Perché onestamente non riesco proprio a capirle.
      Poi sono concorde con te su tutta la linea ma sono anche dell’idea che una cosa non pregiudica l’altra.
      Dunque per chiudere: se non lo voglio usare non lo uso ma se non lo metti non lo userò di certo. 🙂

    • Casper

      Mettendo da parte il gusto personale (a me piacciono le cose minimalie, meno fessure ci sono nella scocca meglio è) ma, all’interno del telefono un lettore di microsd ci andrà pur messo. La batteria così com’è mi sembra un giusto compromesso, se tu introduci un lettore microSD, per quanto tu lo possa concepire piccolissimo, credo che per forza di cose tu debba togliere spazio ad altre cose e credo che la predestinata al sacrificio sarebbe proprio la batteria. Io ripeto che capisco il vostro pensiero, però sono anche consapevole che ognuno è libero di comprare o meno. Non borrei una fessura esterna inutilizzata. Mi infastidirebbe un sacco. Se fosse interna tanto tanto, ma non comprerei comunque un Cell con back cover rimovibile… 🙂

    • fydeyxo

      Che problema c’è se un’azienda vende un prodotto che lascia una libertà di scelta all’utente? Anche se le multinazionali lo vorrebbero, continuiamo a non essere tutti uguali

    • Casper

      E che problema c’è se non lo vende. Scusa, se hai un’azienda sarai pur libero di cercare di accontentare i tuoi clienti seguendo quelle che per te sono le scelte migliori? Se poi non venderai per una scelta sbagliata capirai l’errore è correggerai il tiro, ma se vendi un botto e agli acquirenti il prodotto va bene così, non vedo perché dovresti per forza lasciare la scelta complicandoti il processo produttivo e probabilmente aumentando i casi di richiesta assistenza. Samsung ha fatto S6 e questo è. Se non ti piace o non ti stanno bene le loro scelte non li compri e volgi il tuo sguardo verso altri prodotti. Non viene il coreano col fucile a obbligarti ad acquistarlo… 😀

  • xRedi

    diciamoci la verità… perche 16 gb di micro sd costano 5 euro 16 di interna 100 euro ladri

  • toni

    inserire nella confezione del device una micro sd di loro produzione no??

    • franky29

      Infatti

  • matteo88

    ladri. buffoni. maiali!!!

    • SmartComm

      chi? dove? cosa?

  • Marco

    Sono perfettamente d’accordo con voi nel dire che deve decidere l’utente finale di usare o meno la memoria esterna, in quanto possa compromettere le prestazioni (come dichiara Barra sono d’accordo, ma non che possa compromettere gravemente la stabilità del sistema… (non sono un perito informatico) essere a conoscenza che è la SD a compromettere il sistema si può capire con semplicità, estraendola dal suo alloggio!.. Penso che se l’hardware e il software sono di ottima qualità e manofattura, anche una SD difettosa non possa compromettere la stabilità!

    • franky29

      Infatti l’unico punto su cui ha ragione e il terzo che di conseguenza porta agli altri punti da lui citati, ma se si usano quelle originali difficile avere problemi

    • Elrich91

      Si e no, a me è capitato con schede originali comprate in negozio (euronis, expert e compagnia bella) di avere problemi di instabilità. Più che altro io farei un altro appunto a Hugo Barra: perché chi produce gli smartphone non inizia ad adoperarsi nella realizzazione di sd di alta qualità, veloci e prestanti? Samsung è già sulla buona strada anche se ancora non mi convincono le sd classe 10 che produce (ce ne sono varie qualità, gold, platinum, silver..). Tra l’altro alcune sd di buona qualità, sempre classe 10, hanno prezzi piuttosto accettabili se si parla di 8 o 16 giga (che penso che all’utente medio bastino se sommati ai 16 giga stock della maggior parte dei top gamma).

    • Azzorriano

      Le schede SD Samsung evo oramai sono stabili 🙂 io ne ho una da 32 GB su S5 da 8 mesi, mai tolta e formattata. L’unico accorgimento è quello di non installarci sopra le app ma alla fine 11 GB di memoria interna solo per le app è più che dignitosa. Su scheda SD sta tutto il resto e il tutto gira benissimo. Uno dei tanti motivi per cui adoro S5 🙂

  • andrea fava

    Sd per sempre per chi smanetta. Sulla scheda scarico direttamente .zip da flashare. Per l’utente medio sarà inutile, per me irrinunciabile. I servizi cloud li lascio agli altri, le schede a risparmio anche. Sono daccordo con chi afferma che deve essere l’utente a scegliere specialmente quando spende parecchi euro. Togliendo le schede abbassano i prezzi? No li aumentano. Quindi le puttanate per giustificarsi rimangono tali.

  • 𝕃๏𝕣χ

    Io non comprerò mai un telefono senza slot microsd a meno che non abbia 64 GB di ROM.
    A me la memoria esterna serve per archiviare grandi quantità di file multimediali, non per installarci app… E comunque lo faccio con memorie veloci.
    La scelta voglio che sia dell’utente.
    Invece stanno togliendo questa possibilità perché i più comprano comunque l’ultimo modello, anche se sprovvisto di espandibilità.
    E in tal modo vendono di più le versioni col taglio di memoria maggiore, incrementando i profitti.

    Se Samsung seguirà ancora in futuro, nella gamma Note, la filosofia di S6, penso proprio passerò a Sony.

    • M-Redstone

      Ci sono anche versioni con mem interna da 64 gb e da 128 gb. Sony non ha nulla di paragonabile ai Note. Anche io spero mantengano lo slot x mSD ma se non dovessero metterla i Note continueranno ad essere al n.1 nelle mie prefenze. Vorrà dire che quando la memoria rom è quasi piena la “alleggerirò” collegando una chiavetta usb tramite cavetto otg

    • 𝕃๏𝕣χ

      Sì, nemmeno io potrei mai rinunciare a un Note. Ormai ce l’ho e non torno indietro.
      Però mi darebbe molto fastidio se togliessero lo slot microsd.
      Mentre riesco maggiormente ad accettare la batteria non rimovibile: dopo i due anni di garanzia, se è necessario cambiarla, apro il telefono e la cambio io.

      Comunque, come ho detto 64 o 128 GB di memoria interna mi potrebbero far rinunciare a lo slot micro SD… ma il problema è che un telefono con tale memoria ROM lo si paga ben di più.
      E una chiavetta OTG non è la stessa cosa.

    • Michele

      Sono D’accordo. Io passerei a LG.
      Comunque ROM è l’acronimo di Read Only Memory per cui non la chiamerei cosi…

    • 𝕃๏𝕣χ

      Be’, è definita così un po’ovunque.
      Probabilmente sarebbe più corretto parlare di Flash ROM, ovvero di una comune memoria flash, che sono poi le evoluzioni delle EPROM, ovvero le ROM riscrivibili 😉
      Comunque sarebbe meglio approfondire, i discorsi sulle definizioni dei termini di uso così comune mi interessano:D

  • Odysseos

    Se non avessi installato una scheda da 32 Gb sul mio S5 da 16 Gb., ora probabilmente avrei un telefono inutilizzabile (almeno per gran parte delle sue funzioni). A che serve comprare un telefonino che ti consente di scattare foto, girare video, ascoltare musica, e così via se poi non hai lo spazio sufficiente per memorizzare questi tipi di files? Considerando che appena acquistato uno smartphone con capacità “nominale” di 16 Gb. di memoria interna ne ha disponibili si e no 10 o 11 e che ogni aggiornamento si porta via una bella fetta di mega, quanto durerebbe? Io personalmente non comprerò mai un telefono che pur costando una barca di soldi non mi consente di scegliere come utilizzarlo, e tantomeno comprerò mai un telefono a cui non posso sostituire quando voglio la batteria…

  • Michele

    Sono spiegazioni poco convincenti.
    Basta inserire qualche semplice routine software con un tasto “verifica scheda SD”.
    Esistono già programmi per Windows che svolgono questo lavoro: verificano velocità di lettura / scrittura. Verificano che non siano schede Sd contraffatte. È abbastanza semplice e se c’è la volontà di farlo, qualche millimetro per la SD si trova (nel note 3 lo slot è tutt’uno con quello della SIM.
    Qualche riga di avvertimento per l’utente con la spunta su “ricordamelo ancora” e la finiscono di decidere per me.
    128giga extra me li posso permettere e mi servono. Mai dato problemi con velocità 30mega al secondo.
    Mi sembra solo tutto marketing…

  • steph9009

    il vero motivo è che sarebbero la rovina di servizi come google play music , youtube , spotify, dropbox, google+ photos, ecc.

  • Pippo

    Diciamola tutta, con la microSD la privacy è ancora possibile… Eliminando quest’ultimo ostacolo, lo smartphone diventa l’emblema N°1 per spiarci meglio e altro.

  • Kratox

    la soluzione è vendere telefoni monoformato 128 gb ultraveloci, ma commercialmente nion ha senso visto che tanti pecoroni comprano iphone da 16gb…….praticamente usano solo chat. e purtroppo il mercato lo fanno loro

  • LucaS2

    D’accordo su discorso prestazioni, però se mi si danneggia il sistema operativo e devo formattare? Con la SD le mie foto e i miei dati sono al sicuro. Anche se in teoria a seconda del wipe che si esegue i dati non si perdono, ma non si sa mai.
    Se dovessi vendere il telefono?
    Oltre formattarlo tolgo la SD e i miei dati sono al sicuro.
    Se windows e android ogni tanto si fanno i c…i loro e decisono di non parlarsi impedendomi di trasferire i dati? Tolgo la sd e li copio nel pc.
    E tanti altri motivi.

    • Kratox

      in realta i dati su sd meglio crittografarli, quindi non so se si conservano. se li crittografi non li leggi da pc.. e se non li crittogrtafi e ti rubano il telefono non è cosi bello.

    • Il vantaggio di avere una Sd nel telefono sta nel fatto di poterla utilizzare principalmente come archivio. Il discorso crittografia in caso di furto prescinde dalla sd, se mi rubano il telefono la frittata è fatta e basta. Anche la storia delle prestazioni è un falso problema. Da Kitkat in poi le applicazioni usano quasi esclusivamente la memoria del telefono per funzionare quindi non perdono in velocità. Il problema è solo economico: meno diritti da pagare, più semplicità nel vendere telefoni con tagli di memoria maggiori. Necessità di intervento in manutenzione in caso di problemi (con la sd bastava sostituire quest’ultima in caso di corruzione della stessa)

    • Kratox

      no aspetta, hai sottolineatom il problema. da kitkat ci sono enormi problemi a spostare app sulla SD. personalmente preferisco 64gb interni che 32 espandibili, perche con 23 gb le app ci stanno strettine quando iniziano ad accreshersi (e no, non basta pulire la cache) io ho gb pieni di mappe…
      sull archivio la penso come te ma: le foto le salvo TUTTE su cloud, posso benissimo el,iminarle dal telefono. l unico problema è la musica, ma 3 gb mi bastano…

      cmq pensate questo. l IPhone non l ha mai avuta la memoria esterna, e il grosso dell utenza non sa che farsene, e è per chi fa fare i numeri che ragionano le aziende, chi non vuole vincoli si compri pure il G4, che estetica a parte puo andare benissimo ai piu smanettoni.
      ormai anche i nexus sono morti e cmq non hanno piu senso di esistere. i telefonon seri android si sono ridotti a 2, tutto il resto è fuffa

    • Il fatto è che la sd non si usa proprio come memoria di residenza delle app. Per cui quando si dice che il problema sono le prestazioni si dice una stupidaggine. Per quanto riguarda il resto io preferisco di gran lunga poter decidere da solo se espandere o meno. Il mio note 4 ha 32 giga di memoria e 32 di sd un numero immane di applicazioni (tra cui anche alcune con file dati da oltre un giga) e tutta va alla meraviglia. Sulla sd ho 6 giga di musica, 4 di film, 4 di applicazioni (apk da installare) documenti vari, ad oggi 6 giga di foto e video personale e mi trovo una meraviglia. Quando voglio sincronizzare la metto nel pc e in pochi minuti ho rinnovato tutto e soprattutto quando cambio telefono (come mi è accaduto quando ho preso il note 4) la tolgo dal vecchio la metto nel nuovo e tutto è già pronto all’uso…
      Il problema vero è che senza espansione le aziende possono giustificare i prezzi più alti…

    • Kratox

      non sono daccordo.
      su s4 con 16 gb sono stato costretto a usarla ogni tanto per le app, e fa solo casini (e purtroppo molti utenti lo fanno)
      io non ho mai estratto una sd dal telefono, i file li trasferisco o in wifi o collegando il cavo al telefono, non vedo differenze abissali di velocita.
      se poi devo avere un massimo di 64gb, SICURAMENTE preferisco la totale memoria interna

      poi certo alcuni vantaggi ci sono, ma come ho gia detto, apple vende con quella scelta, quindi fare la stessa cosa, a livello marketing paga, poi basta vedere il successo, S6 domina mi pare e non credo che LG possa nemmeno vendere la meta di S6 con il suo G4…. ma stiamo a vedere
      io sto aspettando di prenderlo, staremo a osservare che piega prende il mercato.

    • Io ho avuto telefoni con 8 giga di memoria e app sulla sd non ho avuto mai necessità di installarne. Detto ciò non venire a dirmi che trasferire 30 giga di roba sia più facile con il cavetto che non spostando l’intera sd perché è una affermazione semplicemente assurda,,, Inoltre se permetti io ho 64 giga pagati al prezzo di 32 ossia 150 euro in meno e mi trovo benissimo per quanto riguarda apple paga fino alla curva. Apple fa un solo telefono l’anno samsung ne fa una quindicina fai un confronto sulle vendite e guarda chi vende di più. Infine, il fatto che apple venda non vuol dire che apple ha ragione a prescindere. Per quanto riguarda s6 ed lgg4 fai un paragone che non regge. Non è la sd che spinge le vendite di s6 né di lg ma di certo rimuovere il supporto è un danno all’utente. poi è normale che se la situazione non presenta alternative la devi accogliere per forza. Il paragone dovresti farla con un s6 con sd e un s6 senza sd a la cosa non si può fare visto che c’è chi ha deciso per te. In ogni caso, e con questo chiudo la discussione almeno per quanto mi riguarda, qui si ragionava del perché venga tolto il supporto e da questo punto di vista il problema non sta né nelle prestazioni né nella sicurezza ma solo ed esclusivamente in un fattore di tipo economico.

  • Dario Reverendo Brown

    che la velocità di lettura/scrittura è inferiore è risaputo, ma il motivo principale secondo me sono i diritti da pagare a microzoz

  • peppe

    che sull’S6 per avere la memoria superiore ci vogliono 250 iuri di differenza mentre con l’S5 con 30 iuri ho 64 gb… poi è piu lento? ma xche siamo in grado di percepirlo sto rallentamento????????? quello no i 250 iuri di differenza si!!!!!!!!!!!

    • Francesco Basso

      La pensavo come te ma non c’è storia… prova a incominciare a installare un po’ di applicazioni pesanti che richiedono molte risorse e a dover accedere spesso ai dati nella memoria esterna… i rallentamenti si sentono e notevoli… coi 64 gb esterni si hanno prestazioni NETTAMENTE inferiori a 64 interni… e parlo per esperienza e confronto fra un s3 da 16gb e quello in edizione limitata da 64gb interni… sembrano telefoni diversi (sempre i9300 non neo nè LTE). Non è legato al discorso ram… si nota meno, ma alla lunga anche sui 2gb di ram!
      Magari effettivamente no sui 3gb di ram di s6

  • Sergio

    Non mi ha convinto per nulla, comunque, ammesso che abbia ragione non si capiscono i prezzi praticati, anzi avrebbero dovoto essere nettamente inferiori.

  • Stroncatore

    Pura questione commerciale: infatti, perché dovrei spendere 200 euro in più per avere 128 gb non espandibili quando, risparmiando 200 euro, posso comprare lo stesso smartphone con 16-32 gb e con meno di 50 euro un’ottima SD da 64-128 gb? Il produttore di smartphone ci perde un sacco di soldi dotando il dispositivo di slot microsd, perché il grosso delle vendite si attesterebbe sul taglio minimo.

  • Christian

    Anche ammessi tutti quei punti, io userò sempre una micro sd per il mio smartphone qualunque sia la capacità di quest’ultimo perchè la micro sd è sempre una seconda possibilità se si qualche disgrazia si perdono i dati sul telefono…. ad esempio, io ho il cell di 16 giga e non sono occupati nemmeno 4, ma tutte le foto e le canzoni le tengo e le terrò sempre sulla micro sd, visto che formatto spesso il telefono per tenerlo sempre fluido. Quindi io continuerò a usarla, cosa ne pensato voi a riguardo?

  • Marco Frattini

    Nel Moto G 1st gen (che ricordo essere un telefono in puro stile Google) la famigerata “memoria interna” è palesemente una microSD saldata alla scheda madre. Tra la versione da 8 e 16 gb c’è un bel gap, ma non tanto nella memoria quanto nel prezzo (ingiustificabile), ed è un vero peccato, soprattutto per un ottimo telefono di fascia media come Moto G (immagino che non a caso nella 2nd gen hanno introdotto lo slot per la memoria espandibile). Un buon compromesso sarebbe fornire una memoria interna capiente e dare la possibilità di inserire i dati multimediali nella SD esterna per non appesantire il telefono, tanto per dare la possibilità di scegliere all’utente; oltretutto a chi interessa davvero di avere il telefono “un micronmetro” più sottile se poi non c’è nemmeno lo slot microSD? Pazzia…

  • Romano Rosati

    Diciamo che rispetto al passato in cui la dotazione base di memoria era esigua l’uso delle micro sd è meno necessario, ma a patto di non far pagare in maniera eccessiva le versioni con maggiore memoria.

  • Enrico Chiaretto

    Io ho avuto un HtC OneS senza possibilità di espandere la memoria (mi pare 16GB) con SD. Ora, io ero uno di quelli che pensava “see, quando mai userò 16GB di spazio …” e invece alla fine mi trovavo a corto di spazio. Il problema è che non avevo capito che lo smartphone sarebbe diventato lo scrigno di tutto quello (di digitale) che voglio sempre con me. Libri, musica, foto e filmati.
    Teniamo poi presente che allo stato attuale delle connessioni di rete disponibili (almeno in Italia) il cloud non è ancora performante a mio avviso a sufficienza …

  • Gianni

    Io, per scegliere il telefono, la presenza di memoria espandibile e batteria estraibile sono le PRIME cose che guardo.

  • diego1999

    Allora alleggerite i sitemi operativi e tutte le app preinstallate google come google play music, google play libri, google play video… Tutto ciò compromette sia la stabilità di android, sia la memoria di sistema. Comunque anche io ho notato su lg un piccolo rallentamento da quando ho messo la sd. Se fate smartphone senza sd fatemi il piacere di non appesantire il sistema. Soprattutto il google play service. Troppo pesante!!!! E anche google crome… Quasi 1 gb!!!
    Comunque vi consiglio di non togliere la slot per microsd. Specialmente su un telefono come lg g3s che ha 8 gb di capienza e disponibili solo 3 gb.