twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Dic 072017
 

Nella serata di ieri Qualcomm ha finalmente ufficializzato le caratteristiche tecniche del suo nuovo chipset di punta, lo Snapdragon 845 che troveremo anche sui futuri Galaxy S9 (almeno nelle varianti americane ed asiatiche, per l’Europa ci sarà l’Exynos 9810 non ancora svelato).

Il Qualcomm Snapdragon 845 è basato sul processo produttivo da 10 nanometri di seconda generazione LPP FinFET della Samsung, la società che lo produrrà grazie ad un accordo che dura ormai da anni.
Questa tecnologia permetterà alla CPU del nuovo Snapdragon (Kryo 385 con 4 core 2,8GHz + 4 core 1,8GHz) di raggiungere prestazioni del 25% superiori rispetto al precedente modello 835.

Notevoli i miglioramenti anche per la GPU, un Adreno 630 in grado di garantire consumi inferiori fino al 30% rispetto alla precedente generazione.

I punti di forza dello Snapdragon 845 sono però anche altri.

Il primo è la nuova unità Qualcomm Spectra 280 ISP, progettata per migliorare l’esperienza con i moduli delle fotocamere e capace di catturare fino a 60 immagini al secondo a 16 MP con sistema di riduzione del rumore Multi-frame, girare video a 4K in HDR a 60 frame per secondo, a 1080p a 240 frame per secondo o a 720p a 480 frame al secondo, e molto altro ancora.

Grazie sempre allo Spectra 280 ISP lo Snapdragon 845 supporta nativamente la scansione dell’iride, con tempi di autenticazione inferiori ai 40 millisecondi e possibilità di sblocco pure quando si indossano gli occhiali.

Abbiamo poi un’unità per l’intelligenza artificiale di terza generazione per migliorare l’esperienza con gli assistenti virtuali ed il riconoscimento dei comandi vocali always-on senza gravare eccessivamente sulla batteria.

Con il modulo Qualcomm Secure Processing Unit viene invece garantita la protezione dei dati personali legati ai vari sistemi di autenticazione biometrica.

Parlando dello Snapdragon 845 non possiamo non citare il nuovo modem X20 gigabit LTE con supporto al 5G. Miglioramenti pure per le connessioni Wi-Fi grazie al supporto degli standard 802.11ad multi-gigabit e 2×2 802.11ac.

Per quanto riguarda la batteria, lo Snapdragon 845 supporta la tecnologia di ricarica rapida Quick Charge 4+ capace di raggiungere il 50% in soli 15 minuti.

Purtroppo riassumere tutte le caratteristiche in un solo articolo non è possibile, pertanto per chi fosse interessato a maggiori approfondimenti sullo Snapdragon 845 rimandiamo direttamente ai vari siti della Qualcomm con tutti i dettagli tecnici: link 1link 2link 3 – link 4.