twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Lug 212016
 

Una delle caratteristiche più importanti che il Note 7 introdurrà e su cui Samsung punterà sicuramente tanto è il sensore per la scansione dell’iride (qui le prime foto trapelate).

Nel settore mobile non si tratta affatto di una novità visto che il primo produttore a prevederlo è stato nel 2015 Fujitsu con l’Arrows NX F-04G e durante i mesi seguenti è poi comparso su molti modelli con sistema operativo Windows Phone.

Arrows NX F-04G

Secondo alcuni analisti però quella dalla scansione dell’iride potrebbe rivelarsi una funzionalità destinata a non avere affatto successo e ad essere abbandonata presto dagli utenti.

I punti a sfavore riguardano principalmente la velocità e la comodità di utilizzo, visto che costringe a posizionare lo smartphone esattamente ad una certa distanza dal proprio volto e che potrebbe risultare inefficace in scarse condizioni di luce. Senza contare poi che chi indossa degli occhiali potrebbe non riuscire a sfruttarlo.

note 7 scansione iride

Insomma, quanto è già accaduto con i Galaxy delle passate generazioni ricchi di funzioni smart basate sui sensori e la fotocamera anteriore, poi messe in secondo piano o completamente rimosse da Samsung.

Vedremo se le cose andranno veramente così e se il produttore koreano ha almeno previsto funzionalità più interessanti rispetto a quella del semplice sblocco del display.

Anche voi avete gli stessi timori?

 

via koreaherald.com

  • Ma551m0

    …è ci voleva un analista… :/

  • Vincent Ammattatelli

    Se comprerò il Note 7 non lo farò per questa funzione……sicuro.

  • Tiwi

    se ben implementato, rapido, veloce, preciso, sarà un successo, altrimenti, finirà nel dimenticatoio..erano buoni tutti a prevederlo

  • stambeccuccio

    Una volta, quando vedevi qualcuno che parlava da solo per strada, oppure lo vedevi in macchina che conversava da solo … subito pensavi: poverino è un matto.

    Con l’avvento dei telefonini e degli auricolari tutto ciò è diventato normale… in giro si vede tanta gente che “parla da solo” e la cosa fa sorridere.

    Magari col tempo ci abitueremo anche a vedere per strada della gente che fissa il proprio telefono con uno sguardo magnetico (tipo quello della bimba della foto sopra) in una sorta di “apriti sesamo” (dalla fiaba Alì Babà e i quaranta ladroni).

    Il telefono per magia si apre al tuo profondo sguardo magnetico… e schiude i tesori ed il mondo che nasconde nel suo interno.

    LOL

  • Joseph Lombardo

    dal video sul tubo sempre se non è un fake sembra velocissimo nello sbloccarsi!