twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Giu 302016
 

Gli smartphone e i tablet oggi per molti hanno ormai sostituito i personal computer, ma alcune regole fondamentali che riguardano la sicurezza non dovrebbero affatto cambiare.

Ci riferiamo in particolare alle pratiche di backup, indispensabili per evitare il rischio di perdere in maniera irreversibile i propri dati, non soltanto quelli più personali, ma anche collezioni di musica, di video e di fotografie che spesso vengono archiviate nella memoria del telefono per averle sempre con sé.

backup android

La società italiana Recovery Data, specializzata proprio nel recupero dei dati, per spiegare i rischi che gli utenti mobile corrono ha realizzato un’infografica che ci mostra alcune statistiche che dovrebbero farci riflettere.

Innanzitutto la causa più comune della perdita dei dati è quella dell’azione intenzionale, dovuta all’eliminazione diretta di un file o di un programma.
Da considerare poi anche i disastri naturali, le azioni accidentali, i crimini (come i furti, sabotaggio, attacchi hacker o malware) ed infine anche i guasti hardware o software.

Come vedete quindi è sempre l’errore umano la causa principale. L’unica soluzione per evitare di ritrovarsi in queste situazioni è solamente quella del backup, da effettuarsi però in maniera regolare nel tempo.

La seguente parte dell’infografica svela invece alcune statistiche sulla frequenza con cui gli utenti effettuano i salvataggi dei dati.

Un quarto di loro non lo ha mai fatto, ma neanche i tantissimi che si limitano a farlo solamente una volta all’anno possono considerarsi esenti da rischi.

Recovery Data prova a darci anche qualche consiglio sul cosa fare e non fare nel caso in cui si verificasse qualche danno.

Di seguito invece possiamo vedere quali sono solitamente i tipi di file più importanti per gli utenti.

Per l’infografica completa vi rimandiamo direttamente alla fonte www.recovery-data.it.

Data l’importanza dell’argomento ne approfittiamo anche per ricordarvi alcune procedure di backup possibili sui Galaxy:

E voi ogni quanto effettuate i backup dei vostri dati e a quali tool vi affidate?

  • Albe

    Titanium sempre. Mi son dovuto affidare a software di default e terzi quando testavo la beta di MM senza avere il root..assurdo che siamo ancora così indietro per il backup e il restore delle app.

    • Simone

      ma scusa allora come hai fatto ad utilizzarlo senza root? ti sei limitato solo a salvare le cose principali, giusto?

    • Albe

      Ho dovuto fare i Sync che avevano le singole App online. Una cosa come un’ora per ripristinare le chat di whatsapp…assurdo.
      Per alcune mi son attaccato al …

  • Simone

    Io di solito mi trovo bene con smart switch mobile

  • [email protected]

    Conosco gente che continua a non farli anche dopo che hanno già perso tutto più di una volta. Gli #irriducibili

  • Blackesp

    Documenti di lavoro su Cloud (G.Drive) e mensilmente scarico i media. Ad ogni aggiornamento firmware faccio il backup completo, resetto e parto da zero. Personalmente l’unica cosa che ho sempre perso (o meglio che non mi sono curato di salvare) sono gli sms, ma non ne faccio un grande uso. Tutto questo dal mio primo android (il glorioso desire z che fu) 🙂

    • Mattia

      Mitico Desire Z, l’avevo anche io.

  • adetogni

    Su Android:
    – Titanium due volte a settimana (un incrementale e un totale) con sync automatico su Box
    – Foto e media in automatico su Google Foto
    – Foto e media tramite FolderSync su una cartella Drive (settimanale)
    – Tutta la cartella Whatsapp (chat e media) sempre tramite FolderSync su Drive

    Su PC:
    – Tutti i documenti di lavoro giornalmente su disco esterno criptato con TrueCrypt
    – Le foto (faccio il fotografo amatoriale) sono su un disco, copiate periodicamente su un NAS in RAID mirroring e sempre periodicamente archiviate su Amazon Glacier
    (Questa parte delle foto è l’unica attività che è ancora parzialmente manuale)

    • doctor33

      be complimenti, mica scherzi 😀

    • adetogni

      Quando perdi qualche settimana di lavoro (ma anche due tre giorni bastano) poi vai in paranoia. Quando perdi delle foto della tua famiglia, peggio ancora…

  • ManuMao

    Google dovrebbe fare uno strumento serio di backup compatibile con tutti gli android ,soprattutto che permettesse di salvare i DATI E SALVATAGGI delle app, o almeno li mettesse in cartelle in chiaro per fare copia incolla sul cloud o su un computer, non è possibile che uno debba essere per forza costretto a rootare per fare una cosa così banale ma fondamentale, helium poi non l’ho mai e poi mai visto funzionare su vari dispositivi di marche diverse e versioni di android diverse, un grande e gigantesco mah

  • Tiwi

    ormai ha tutto google: contatti rubrica sincronizzati in automatico, foto su google foto e musica su google music…per il resto non mi interessa nulla..al più farò un backup all’anno di sicurezza, ma niente di che