twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Ott 172017
 

Nella giornata di ieri il produttore cinese Huawei ha presentato al mondo i suoi nuovi smartphone top di gamma Android: i Mate 10, Mate 10 Pro e Mate 10 Porsche Design.

Durante l’evento di presentazione, durato oltre due ore, non sono però mancate varie frecciatine ai prodotti concorrenti della Apple e soprattutto della Samsung, utilizzati più volte per sottolineare la superiorità dei Mate 10 in vari ambiti di utilizzo.

La prima stoccata riguarda la capacità della batteria. Huawei nei Mate 10 ne ha inserita una da ben 4000 mAh, riuscendo a proporre addirittura dispositivi più sottili del Note 8 che monta una batteria di soli 3300 mAh.

Sempre per quanto riguarda la batteria non è mancato un riferimento alla velocità di ricarica, nei Note 8 rimasta ancora ai tempi della tecnologia Quick Charge 2.o.

In seguito Huawei parlando del design della parte posteriore dei Mate 10 mostra anche quello dei Galaxy S8 e Note 8 evidenziando il problema delle ditate accidentali causato dalla posizione infelice del lettore di impronte.

Samsung quest’anno ha puntato molto sull’intelligenza artificiale, ma Huawei con i Mate 10 ritiene di aver fatto un lavoro migliore anche grazie al suo chip dedicato. E in un test di riconoscimento di 100 foto i nuovi smartphone Mate sono i primi nel terminare la prova con oltre un minuto e mezzo di vantaggio sul Note 8.

Un’altra occasione in cui Huawei si fa beffe dei Samsung Galaxy è quando parla della gestione della memoria ram, evidenziando il degrado dei Galaxy S7 nel tempo di risposta di apertura delle app durante l’utilizzo.

Inoltre secondo i test condotti da Huawei i Mate 10 dimostrano prestazioni superiori ai Galaxy S8 anche dopo oltre 18 mesi di utilizzo.

Huawei ha poi dimostrato la superiorità dei Mate 10 rispetto agli ultimi top di gamma Apple e Samsung anche nella capacità di riuscire a mantenere il segnale GPS nelle condizioni più difficili come dentro una galleria.

L’ultima frecciatina è dedicata al comparto camera, in particolare nell’abilità dei Mate 10 di scattare foto di soggetti in movimento rispetto all’iPhone 8 Plus e Note 8.

Ma sarà così anche nell’utilizzo reale quotidiano? Come al solito il verdetto finale saranno solo i consumatori a darlo.

Per chi volesse scoprirne di più sugli Huawei Mate 10 rimandiamo direttamente al sito del produttore.