twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Mag 192016
 

Come ogni anno l’apertura del Google IO, un evento tenuto da Google dedicato a tutti gli sviluppatori che lavorano con i suoi prodotti e servizi, si è rivelata ricca di sorprese.

Di seguito proveremo a riassumervi tutte le novità in arrivo per i prossimi mesi, limitandoci a quelle che possono interessare in maniera diretta i consumatori finali ed escludendo Android N che era già stata ufficializzata qualche mese fa (qui tutto su Android N).

google io 2016 novita

Google Assistant

Rappresenta l’evoluzione di Google Now e può essere considerato come un vero e proprio assistente virtuale, capace di dialogare con l’utente in maniera quasi naturale e fornirgli risposte più complete e complesse tenendo in considerazione le sue abitudini o preferenze.

Instant App

Instant App è un nuovo progetto su cui Google sta lavorando duramente per offrire all’utente la possibilità di usare le app senza doverle prima installare.

Una tecnologia pensata soprattutto per estendere le potenzialità del web. Ad esempio navigando in un sito che offre determinati servizi, con un click su un semplice link potremo essere reindirizzati ad un’app che ci permetterà di completare una determinata operazione con molte più funzioni a disposizione di quanto possa essere in grado di offrire una pagina web.

Nelle seguenti immagini animate ci vengono mostrati due esempi pratici: l’acquisto di un prodotto e il pagamento di un parcheggio.

  

Android Auto

Per poter usare le funzionalità di Android Auto, una particolare versione di Android progettata per le auto, presto non sarà più necessario avere un veicolo o moduli di terze parti compatibili con questa tecnologia.
Android Auto verrà infatti integrato da Google in ogni smartphone o tablet android, diventando quindi una funzione simile alla Modalità Auto della Samsung.

google modalita auto

Google Allo e Duo

Al Google I/O 2016 Google ha presentato due nuove applicazioni per comunicare con gli altri.

La prima si chiama Google Allo e può essere considerato come un client di messaggistica evoluto che permette di scambiare messaggi con altre persone, senza richiedere alcuna registrazione ma soltanto attraverso il loro numero di telefono.

Allo prevederà anche alcune delle funzioni intelligenti di Google Inbox e si integrerà con il futuro Google Assistant.

L’altra app è Google Duo, una semplice app per effettuare le videochiamate ottimizzate anche per le connessioni più lente.
Così come Allo, anche con Duo per poter comunicare con gli altri è necessario soltanto il loro numero di telefono.

Una funzione interessante di Google Duo è Knock Knock, che ci mostra ancora prima di rispondere una video anteprima della persona che ci sta chiamando girata attraverso la fotocamera anteriore del suo telefono.

Android Wear 2.0

Chi possiede uno smartwatch presto potrà contare su una nuova versione di Android Wear, definita da Google la più importante degli ultimi due anni.

Le principali novità sono:

  • prestazioni migliorate
  • watch face in grado di mostrare molte più informazioni rispetto a quelle consentite attualmente
  • una tastiera e la possibilità di scrivere a mano libera
  • cambiamenti all’interfaccia
  • supporto alle app standalone, con accesso diretto al bluetooth, wifi o al 3G senza appoggiarsi ad uno smartphone

Tra le novità previste c’è qualcosa che vi entusiasma in particolare?

 

fonte Google 1, 2

  • faustinho

    Off Topic: Segnalo aggiornamento s5 no brand del peso di circa 262 MB.

    • Next

      lol non mi dire che è ancora android 5.0 ahahhahaha

    • Next

      non ci posso credere ancora android 5 mentre i brand hanno gia MM

    • Gianni

      mancano anche tim e wind

  • Simon

    E hangout che fine farà? poi perché non fare tutto in uno? boh

  • K1N

    che regali ci sono stati per gli sviluppatori ? 😀

  • lelek68 ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

    Spero in un Google Assistant come dio comanda, interessante Instant App.