twitter androidgalaxys.net feed rss androidgalaxys.net youtube androidgalaxys.net email androidgalaxys.net

Set 102013
 

 

Randy Marsden è colui che ha stravolto il modo di concepire le tastiere virtuali.
Sua infatti l’idea di introdurre con la famosa Swype il metodo di scrittura basato sulle gesture, poi imitato da aziende quali Google, Samsung e SwiftKey.

Ma il programmatore canadese ha ora pronto un altro progetto, altrettanto innovativo: Dryft.

 

Si tratta di una tastiera indicata soprattutto per i tablet, in grado di raggiungere una velocità di scrittura di circa 80 parole al minuto.

tastiera dryft

La particolarità di Dryft è quella di avere dei tasti che si autoadattano alla posizione delle dita, rendendo più confortevole e naturale la digitazione, anche su un monitor di tipo touchscreen.

Di seguito un video che ne chiarisce il funzionamento:

 

La tastiera è trasparente e quindi anche quando è aperta non limita la visuale dello schermo.
Grazie inoltre agli algoritmi di autocorrezione avanzati è in grado di ridurre al minimo gli errori.

 

Per ora Dryft è ancora in fase di sviluppo, ma la versione definitiva è attesa per il 2014.

 

fonte dryft.com via cnet.com

  • Giorgio

    Bella idea sono curioso di provarla

  • darkn3ss1

    e quando arrivi a metà pagina e le lettere della tastiera si mischiano con quelle del testo immagino sia comodissima da usare.. mah.. per me è una boiata

    • ste

      Non penso che la schermata scorra, ma la parte dove inserire il testo rimarrà sempre in alto.

    • darkn3ss1

      e allora spiegami a che serve visto che funziona così anche la tastiera normale.. averla trasparente ti fa sentire più libero e felice??
      anche se si potesse spostare tipo pop-up non è il massimo della comodità e sempre poco cambia da quella standard.. per me finchè non inventano qualcosa che non sia su schermo è inutile..

    • Emanuele

      Hanno già inventato qualcosa, si chiama portatile.

    • alexander

      qualcosa che non sia su schermo?
      le opzioni sono tre:
      1) c'è già. si chiama "tastiera fisica"
      2) non so te, ma io di digitare dalla cornice del tablet non ho granchè voglia.
      3) c'è da aspettare Minority Report.

  • Gemazio

    VKB: http://www.youtube.com/watch?v=PSFh-ME83Bk
    provata, va benissimo; tempo fa al cebit devo aver visto pure un cellulare con vkb integrata
    chissá se la faccenda é morta o é nel cassetto di qualcuno in attesa del momento migliore
    cmq, 'gnuranti